Se eri un bambino negli anni ’50 ’60 ’70 ’80 devi leggere!

Chi è nato negli anni ’90 (o dopo), vive in un contesto abitudinario che fino a 10 o 20 anni prima era totalmente sconosciuto. Sul web abbiamo trovato un elenco di fatti e azioni che negli anni ’80 (o prima!) erano all’ordine del giorno, e che oggi invece sarebbero improbabili!

Ne abbiamo tratto 15 spunti per le vostre discussioni…:

Non perderti i nostri contenuti su Pinterest 🙂 

  • In auto potevamo andare senza cinture di sicurezza, e gli air bag spesso non esistevano;
  • Le nostre culle erano dipinte con colori molto vivaci, e spesso con vernici a base di piombo;
  • Andavamo in bicicletta ma non usavamo mai il casco;
  • Bevevamo l’acqua dal tubo del giardino invece che dalla bottiglia dell’acqua minerale;
  • Giocavamo per strada e, spesso, in strade dove non passavano auto;
  • Non esistevano cellulari e non era possibile rintracciarci: l’unico obbligo era quello di rientrare a casa prima che facesse troppo buio;
  • Non esistevano PlayStation, Xbox, videogiochi, televisore satellitare con mille canali, cellulari, PC, e altro: in compenso, avevamo tanti amici da incontrare nella vita reale!
  • Giocavamo con qualsiasi cosa ci capitasse sotto mano: bastoni, palloni sgonfi, carretti improvvisati da lanciare a tutta velocità in pericolosissime discese e tanto, tanto altro ancora;
  • Quando venivamo bocciati, ripetevamo l’anno. E non per questo si ricorreva a scuole di recupero, psicologi, consulenti che potessero curare ipotesi di cali di attenzione o iperattività;
  • Condividevamo più cose con i nostri amici;
  • Ci facevamo male più spesso ma non facevamo mai tragedie. Un cerotto e una sgridata ed era finita lì;
  • Non osavamo contraddire o rispondere per le rime ai professori. E se lo facevamo, a casa non ci aspettava comprensione, ma qualche scapellotto;
  • Mangiavamo di tutto e di più ma a nessuno è mai venuto in mente di interrogarsi sui problemi dell’obesità;
  • Sapevamo forse meno cose della vita, ma eravamo comunque soddisfatti;
  • Avevamo più liberta e più rischio di fallire e di cadere, ma le responsabilità ci hanno fatto crescere.

Insomma, se appartieni anche tu alle generazioni nate prima degli anni ’90, fateci sapere cosa ne pensate, e condividete questo articolo con loro… e anche con gente più giovane, affinché sappiano come eravamo noi prima!

Fonte: mammeoggi.it

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Aggiungi un Commento