Perdona i tuoi genitori, hanno fatto del loro meglio

Perdonate i vostri genitori per le loro carenze affettive, per il tempo di scarsa qualità che vi hanno dedicato, per tutto il dolore che vi hanno causato maltrattandovi.

Sappiamo che ora starete subendo tutte le conseguenze delle azioni dei vostri genitori, che vi fanno male, che vi fanno provare rancore verso chi ne è responsabile.

Tuttavia, se ci pensate bene, i vostri genitori hanno fatto del loro meglio e forse anche voi, al posto loro, con il loro bagaglio di esperienze e nella loro situazione, avreste fatto lo stesso.

Perdonate i vostri genitori, non hanno potuto fare meglio

Perdonate i vostri genitori perché non hanno saputo fare di meglio, perché nessuno ha insegnato loro a svolgere quel ruolo importante che hanno deciso di adottare.

Sappiamo che forse vi sarà capitato di pensare quella frase che molti dicono: “Potevano evitare di mettermi al mondo, allora!”.

Non è giusto fare questi pensieri, i vostri genitori non si meritano di ascoltare queste parole. Mettetevi nei loro panni: come vi sentireste se vostro figlio vi dicesse queste parole? E tutto questo solo per il fatto di non aver saputo fare di meglio…

Perdonare i vostri genitori vi aiuterà a perdonare anche voi stessi quando commetterete gli stessi errori in qualsiasi altro ambito.

Nessuno sembra avere il diritto di sbagliare, ancora meno quando ha sulle spalle la responsabilità dell’educazione di altri esseri umani.

Perdonate i vostri genitori perché, anche se non ci credete, c’è qualcosa di positivo nei loro errori

E sapete di cosa stiamo parlando? Del fatto che voi, essendo consapevoli dei loro errori, potete comportarvi diversamente, intraprendere un’altra strada e fare le cose molto meglio.

Se però il vostro cuore è colmo di rancore, alla fine ripeterete i loro errori o ne commetterete di peggiori, magari senza rendervene conto.

Liberatevi del peso del rancore

Con il passare degli anni, la rabbia verso dei genitori che non hanno saputo fare del loro meglio si intensifica, fino a diventare un carico molto pesante e amaro da sopportare.

Non sappiamo il motivo, eppure non riusciamo a trovare la vera felicità. Il fatto è che c’è qualcosa che non vogliamo vedere né guarire.

Il nostro orgoglio a volte ci impedisce di fare il primo passo verso il perdono e restiamo in attesa delle scuse dell’altro.

Ma perché prolungare e rafforzare questa sofferenza?

In gioco c’è la nostra felicità, è nostra la responsabilità di scegliere la strada da percorrere. Non siamo più bambini piccoli, non siamo più in balia dei nostri genitori.

Ora siamo adulti, dobbiamo fare noi il primo passo senza aspettare che qualcun altro lo faccia al posto nostro. Questo non significa cedere, non vuol dire umiliarsi né dare ragione ad altri.

È una delle migliori decisioni che possiamo prendere perché ci libererà di un carico pesante che oscura tutto il nostro mondo.

Tutto insegna

Cari lettori, forse i vostri genitori non sono consapevoli di tutto il dolore che vi hanno causato, ma se c’è qualcuno che può trarre una lezione da questa sofferenza, siete voi!

Il danno subito vi ferisce e vi impedisce di avere fiducia nel fatto che ci sia qualcosa di positivo in tutto questo. Ma è proprio così, anche se non ci credete!

Come abbiamo anticipato, siete voi a decidere di vedere il passato da una prospettiva nuova o di portare avanti quel peso che vi farà fare gli stessi passi che avete giudicato come sbagliati.

Se tutto nella vita andasse sempre bene, come potremmo imparare cose nuove?

Curiosamente, sono proprio le esperienze più negative, quelle che più ci segnano, a darci le lezioni migliori. Quelle che ci aiutano a crescere, a maturare e ad essere persone migliori.

Prima eravate solo dei bambini che non avevano modo di cambiare le cose, ma ora siete degli adulti e potete decidere voi la direzione da prendere.

Decidete voi se perdonare i vostri genitori e liberarvi di quella catena pesante che vi lega a un passato ormai lontano oppure se continuare a vivere con rancore e odio verso dei genitori che non hanno saputo fare di meglio.

Fonte: viverepiusani.it

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Loading...

Aggiungi un Commento

banner