5 posizioni yoga per dimagrire, le più efficaci

Lo yoga è una disciplina antica e i benefici che può portare nella nostra vita sono enormi. Esistono infatti 5 posizioni yoga per dimagrire. Chiaramente questo è solo uno dei vantaggi di questa disciplina indiana (e non è il più ricercato), i benefici sono tantissimi e vanno oltre ai semplici effetti positivi che lo yoga ha sul corpo.

Allo yoga dovete naturalmente accompagnare anche un regime alimentare sano. Dovete perciò rinunciare a tutto il cibo spazzatura. La cosa bella è che lo yoga essendo una tecnica che avvicina corpo, mente e spirito, vi stimola anche a seguire uno stile di vita molto più salutare perché finalmente iniziate a mettere voi stessi al centro di tutto.

Ricordatevi comunque che non basta fare yoga di tanto in tanto per ottenere risultati. Deve diventare un’abitudine vera e propria e deve entrare perciò a far parte della vostra vita. Grazie allo yoga potete eliminare il grasso di troppo, disintossicare l’organismo, velocizzare il metabolismo, combattere la fame nervosa e in linea generale migliorare lo stato di saluto.

Le Asana, cioè le varie posizioni yoga, prevedono una serie di torsioni e allungamenti che vi portano a dimagrire e, tra le altre cose, in modo molto piacevole. Questi esercizi poi stimolano anche la muscolatura tonificandola. Vi aiutano a contrastare la ritenzione liquida e la cellulite!

5 posizioni yoga per perdere peso

Ardha Matsyendrasana

Ardha Matsyendrasana è conosciuta anche come la mezza torsione del signore dei pesci. Potete praticarla se siete già a un livello intermedio con lo yoga. Il principale effetto benefico in relazione al dimagrire è che stimola la digestione. Non dovete praticarla se avete delle lesioni alla schiena.

Per praticarla sedetevi a gambe distese. Tenete i piedi uniti. Piegate il ginocchio destro passandolo al di sopra della gamba sinistra e appoggiate il piede a terra e alla coscia sinistra.

Il tallone sinistro deve essere in direzione del gluteo destro. Adesso inspirate e allungate per bene la spina dorsale e tutto il torace. Andate a rilassare le spalle. Concentratevi sulla vostra respirazione. Espirate e allo stesso tempo ruotate il busto a destra. Appoggiate il gomito sinistro nella parte interna del ginocchio destro mentre la mano destra posizionatela a terra dietro di voi. Ruotate anche la testa. A ogni espirazione cercate di allungare ancora un po’ la spina dorsale e aumentate la torsione. Dovete spingere il coccige verso il pavimento. Mantenete la posizione per almeno 30 secondi fino a 1 minuto.

Uttanasana

Per praticare Uttanasana posizionatevi nella posizione della montagna, cioè in piedi con le gambe leggermente divaricate. Inspirate e alzate le mani. Inspirate di nuovo e piegatevi in avanti, all’altezza delle anche. Iniziate a scendere lentamente piegando il corpo.

Non sforzatevi troppo in una volta sola e piuttosto ripetendo la posizione giorno dopo giorno riuscite ad avvicinarvi sempre di più al risultato. Ogni volta che arrivate al vostro limite lasciate scendere le braccia per toccare il tappetino. Non spingetevi mai oltre dove siete comodi perché rischiate di farvi davvero male.

Marichiyasana

Nota anche come la posizione del saggio Marichi. Questa Asana è perfetta per voi se vi state avvicinando adesso allo yoga e siete quindi dei principianti. Oltre a stimolare la digestione va a rimuovere le tossine dal corpo.

Sedetevi con le gambe distese in avanti. Tenete i piedi uniti. Adesso piegate il ginocchio destro e portate il tallone vicino al gluteo corrispettivo. Le mani tenetele appoggiate a terra e allungate la spina dorsale mantenendo le spalle rilassate. I glutei devono stare sempre a contatto con la terra.

Adesso ispirate e iniziate a ruotare il busto in modo da girarlo verso il ginocchio destro. Appoggiate la mano sinistra dietro e girate la testa verso destra. Cercate di aumentare un po’ la torsione a ogni espirazione. Non più di 1 minuto e non meno di 30 secondi. Dopo ripetete dall’altro lato.

Jathara Parivartanasana

Jathara Parivartanasana, nota anche come la torsione da sdraiati, è una delle 5 posizioni yoga per dimagrire e appartiene al livello facile dello yoga. Perciò anche se è la prima volta che vi cimentate in questa esperienza potete provare.

Sdraiatevi sulla schiena con le braccia lungo i lati del corpo. I palmi delle mani teneteli rivolti vero il basso e mantenete una posizione a T. Piegate ora le ginocchia e portatele verso il petto, espirate e portate le ginocchia verso il lato sinistro.

Adesso stendete le gambe mantenendo i piedi uniti e guardando in avanti. Mantenete le spalle ben aderenti al suolo ma lasciatele rilassate. Dopo circa 30 secondi ripetete l’esercizio dall’altro lato.

Prasarita Padottanasana

Conosciuta anche come il piegamento in avanti, questa asana è l’ultima delle 5 posizioni yoga per dimagrire. Adatta anche lei per i principianti. E’ tra l’altro anche un ottimo anti stress. State in piedi con le gambe unite e le braccia distese lungo i fianchi.

Divaricate le gambe a una larghezza massima uguale alla larghezza dei vostri fianchi. I piedi teneteli paralleli. Contraete le cosce e abbassate busto e testa. Mantenete la parte anteriore del busto un po’ più allungata e cercate di premere il palmo delle mani sul pavimento. Piegate leggermente i gomiti. Adesso appoggiate la parte superiore della testa al pavimento tenendo a esso gli avambracci perpendicolari. Il tempo per la posizione di 30/60 secondi.

One Response

  1. Paola Paliotti 2 Settembre 2017

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.