6 Ortaggi che comprerai una sola volta e potrai ricoltivare per sempre

Gli ortaggi sono e devono essere una colonna portante nella nostra alimentazione, i benefici ottenuti dalla loro assunzione sono documentati in migliaia di studi scientifici. Se poi questi ortaggi sono di nostra produzione, saranno presenti ancora più sostanze nutritive rispetto a quelli che acquistiamo.

Seguici su Instagram

Gli ortaggi che puoi coltivare in casa senza aver bisogno dell’orto

L’intera procedura richiede molto tempo, ma questi ortaggi miglioreranno la tua salute e offriranno numerosi vantaggi. Inoltre non hai bisogno di avere un orto, puoi farle crescere dentro casa e risparmiare fior di quattrini! I tuoi ortaggi hanno solo bisogno di un po’ di concime fresco, di essere innaffiati regolarmente e di poter ricevere un po’ di luce ogni giorno.

Aglio

Sapevi che i germogli d’aglio possono crescere da uno spicchio di aglio? Puoi aggiungere i nuovi germogli di aglio ad insalate o pasta per avere un sapore più delicato.

Loading...

Per far crescere il tuo spicchio d’aglio e trasformarlo in una bella piantina devi semplicemente metterlo in un bicchiere con un po’ d’acqua quando comincia a germogliare.

Ti suggerisco però di comprare un aglio al supermercato non trattato e biologico. In questo modo puoi iniziare sin da subito a realizzare in casa la tua piantina di aglio senza prodotti dannosi già presenti dal bulbo di origine.

Se vuoi fare le cose per bene però ti consiglio di piantarlo in un vasino con la terra, a una profondità di 5 centimetri. Distanziali di 15-20 centimetri l’uno da l’altro se vuoi utilizzare più spicchi d’aglio nello stesso vaso. Annaffiateli due volte a settimana fino all’estate.

Considera che il momento buono per raccogliere l’aglio è quando gli steli diventano secchi e gialli.

Questo di solito accade in estate. Puoi estrarre il tuo aglio dalla terra ma prima di usarlo lascialo seccare all’aperto per un paio di settimane. L’involucro esterno deve diventare uguale a quello dell’aglio che acquisti al supermercato, cioè la consistenza deve essere simile alla carta. Conserva il tuo aglio all’interno di un contenitore forato in un luogo non umido.

Coriandolo

Gli steli di coriandolo, conosciuto come prezzemolo cinese, cresceranno se messi  in un bicchiere d’acqua. Quando le radici saranno abbastanza lunghe, puoi trasferire la pianta su una pentola piana. Assicurati di posizionarla in una stanza sufficientemente illuminata. In pochi mesi le nuove piante saranno completamente cresciute.

Altrimenti puoi coltivare il coriandolo in casa all’interno di un vaso. Non è molto esigente comunque se parti adesso con la sua coltivazione ti consiglio di scegliere un terriccio morbido e drenante, unito a un po’ di compost. Il ph ideale del terreno va da 6.2 a 6.8. Seminalo in primavera tra inizio aprile e inizio giugno. Non richiede molta acqua, di solito un’annaffiatura settimanale è sufficiente.

Scegliete un vaso di circa 20 centimetri di profondità e sul fondo disponete della ghiaia, così da rendere più semplice il drenaggio dell’acqua.

Lattuga Romana

Per far crescere una lattuga romana, utilizza la parte inferiore di una testa di lattuga. Un metodo semplice e veloce per iniziare subito a coltivarla in casa è questo che segue.

Seguici su Instagram

Metti i ceppi di lattuga romana in ½ litro d’acqua. Dopo un paio di giorni, quando compariranno le nuove radici, devi trasferire la lattuga nel terreno. I cavoli possono essere coltivati allo stesso modo.

Il terreno ideale è scioloto e fertile, cioè con molta sostanza organica. Per la concimazione di base però la concimazione organica è sconsigliata. Per raccoglierla dai un taglio netto alla base del piede e dopo elimina le foglie esterne.

Carote

Puoi coltivare le carote verdi partendo dalla loro parte superiore. Metti la parte superiore della carota in un piatto con dell’acqua. Appoggia il piatto su di un davanzale vicino a una finestra o in una stanza con molta luce. Le carote verdi sono leggermente più grandi, ma puoi utilizzarle in insalate solo se accompagnate da aglio e addolcite con l’aceto.

Devi lasciarla esposta all’aria e ricordati ogni tanto di sostituire l’acqua. Dopo cieca una settimana dovresti vedere i nuovi germogli spuntare e dopo 10 giorni daranno vita alle nuove piantine. Prendi un vaso e riempilo di terriccio, metti la carota germogliata nel terriccio con i germogli che restano esposti all’aria. A questo punto devi curare la piantina fino a quando non ti da i semi e allora puoi raccoglierli e piantarli.

Scalogno

Lo scalogno per ricrescere utilizza le sue vecchie radici. Devi lasciare un centimetro dello scalogno attaccato alle radici, e metterlo in un bicchiere d’acqua. Posiziona il bicchiere in una stanza ben illuminata.

Già dopo pochi giorni puoi vedere che la parte verde comincia di nuovo a germogliare. Puoi tagliare la parte che ti serve in cucina un po’ alla volta. La radice però deve rimanere sempre bagnata e l’acqua devi ricordarti di cambiarla ogni settimana.

Sedano

Utilizza la parte inferiore del sedano. Taglia la base e mettila in un piattino o in una ciotola poco profonda, posiziona il recipiente al sole. Con il passare del tempo le foglie cresceranno e dopo 3 giorni puoi trasferirle nel terreno. Devi portarla nel terreno perché è qui che la tua piantina deve crescere bella rigogliosa!

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Loading...

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

banner