Come utilizzare l’aceto bianco in casa

Loading...

Oggi vediamo come utilizzare l’aceto bianco in casa. Questo prodotto è molto versatile e trova appunto innumerevoli impieghi nelle pulizie domestiche. Lo si può definire un ingrediente perfetto visto il suo basso costo, inoltre è naturale e quindi non crea effetti collaterali anche se ne fate un utilizzo elevato.

L’unico effetto sgradevole per alcuni può derivare dal suo odore un po’ particolare, ma potete intervenire diluendolo in acqua. Vi anticipo che così facendo risulta meno potete, ma pur sempre indicato per le pulizie domestiche.

L’aceto bianco è quindi ricco di proprietà, facile da reperire, versatile (come già detto) e utile sia per i pavimenti che per le superfici. Dei tanti usi che potete fare con questo prodotto, oggi ne scopriamo 15. Cominciamo e vediamo come utilizzare l’aceto bianco in casa.

Aceto bianco: 15 usi per la casa

Chi conosce l’aceto bianco come ingrediente per la pulizia sa bene quanto sia utile la sua presenza in casa! Tuttavia se siete alle prime armi nel settore dei prodotti per le pulizie fai da te e non avete mai provato questo tipo di prodotto, allora preparatevi a sorprendervi. Ecco i molti usi dell’aceto bianco elencati proprio qui sotto!

Aceto da usare per il bagno!

Si comincia con il bagno, un locale che necessita di molte attenzioni. L’aceto infatti è un prodotto utilizzato già in passato e ancora oggi sempre più apprezzato per le sue molte proprietà.

  • Contro la muffa. Semplice e molto indicato, copre l’odore della muffa e disinfetta allo stesso tempo. Non dovete fare altro che introdurre all’interno di uno spray parti uguali di acqua e di aceto, mescolate e infine utilizzate sulla superficie colpita dalla muffa. Aiutatevi con una spugna, questo rimedio è ottimo per le piastrelle, ma anche per i sinatirari e i ripiani in legno.
  • Cattivo odore WC. Prima di andare a dormire versate circa 150 ml d’aceto nel WC. Il giorno seguente tirate lo sciacquone per mandarlo via. Pare indicato per combattere il calcare e appunto il cattivo odore di scarico.
  • Rubinetterie. Anche in questo caso dovete utilizzare acqua e aceto insieme, potete pulire con questo mix la vostra rubinetteria. Utilizzate 100 ml d’acqua e 100 ml d’aceto bianco. Aiutatevi sempre con uno spray per poterlo distribuire per bene. In genere c’è chi sfrutta anche il bicarbonato di sodio per potenziare gli effetti. Ovvero crea una pasta (acqua e bicarbonato) la strofina delicatamente e dopo rimuove con la soluzione all’aceto.
  • Specchi. Questo consiglio non è solo adatto per il bagno ma per tutti gli specchi che avete in casa. Create una soluzione con questi 3 ingredienti e dopo la potete utilizzare su qualunque vetro. Vi occorre 125 ml d’acqua, 125 ml di aceto bianco e un cucchiaio di succo di limone.
  • Scarichi. Spesso acqua calda e aceto, con un po’ di bicarbonato si dimostrano ottimi per gli scarichi e questo vale per il bagno come per la cucina. Va detto comunque che in cucina c’è più sporco e quindi gli effetti possono essere leggermente ridotti ma pur sempre utili.

Aceto da usare per la cucina!

L’aceto bianco è un grande alleato anche in cucina. È ottimo per le superfici e non solo, ma vediamo i suoi utilizzi nell’ambito domestico.

  • Pulizia del frigorifero. Solitamente viene diluito in acqua per pulire i ripiani del frigorifero. Quidni vi serve una scodella e una spugnetta. Ricordatevi di staccare la spina dell’elettrodomestico o di premere il pulsante per lo spegnimento.
  • Finestre. Ovvio che lo potete applicare in ogni finestra di casa. Quindi da quelle in cucina fino a quelle in camera da letto. La procedura è sempre la stessa. Acqua e aceto in parti uguali e un po’ di olio di gomito.
  • Forno. Per la pulizia del forno in modo naturale, indovinate chi può essere d’aiuto? L’aceto! Tale prodotto infatti è utilizzato da moltissime persone, anche i nostri genitori e i loro conoscevano già l’utilità di questo prodotto.
  • Fornelli. Un metodo semplice per pulire i fornelli e questo che andiamo a vedere. Potete per prima cosa usare un pochino di carta per “rimuovere il grosso”, successivamente utilizzate il vostro aceto bianco. Fate passare 10 minuti e dopo rimuovete con una spugnetta.
  • Lavastoviglie. Sapete che viene consigliato anche per la pulizia dei piatti? Più precisamente per renderli più brillanti. Definitelo pure un rimedio della nonna.
  • Calcare nel bollitore. Il calcare è difficile da rimuovere ed è pure molto fastidioso. Ecco perché un buon rimedio può essere unire un cucchiaio o due di aceto nel vostro bollitore e attendere che questo agisca.
  • Pavimenti. Qui avete due soluzioni, acqua molto calda e aceto o la stessa cosa però con l’aggiunta di un olio essenziale. Il rimedio è naturale è utile al caso. Potete così pulire e profumare i vostri pavimenti.

Aceto da usare in ambito cosmetico!

Si, l’aceto può dimostrarsi utile anche per il settore cosmetico. Come detto all’inizio è un alleato ottimo e multi uso, ecco perché adesso vediamo altri impieghi correlati.

  • Contro la forfora. Non sarà il rimedio universale contro la forfora, tuttavia si è dimostrato utile su molte persone. Non dovete comunque averne molta. In quei casi servono prodotti specifici. Comunque potete provare con acqua calda e aceto.
  • Pidocchi. Un rimedio molto antico per combattere i pidocchi e proprio l’uso dell’aceto. Purtroppo i bambini possono prenderli facilmente a scuola o all’asilo, ecco perché non si è mai troppo prudenti.
  • Scottature da sole. Le scottature sono molto fastidiose, spesso un rimedio naturale utili al caso sono appunto una garza imbevuta di aceto con cui tamponare la parte colpita.

Come avete potuto vedere con i vostri occhi l’aceto è ottimo in tantissimi casi. Vi ricordo che gli ingredienti con cui lo potete abbinare sono molti, tra questi il bicarbonato di sodio, l’acqua, il sale e gli oli essenziali.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Loading...

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.