Plank, benefici per il corpo e come si eseguono gli esercizi

Quando si parla di allenamento ed esercizi per rinforzare il sistema muscolare, la ricerca plank benefici è una delle prime che viene svolte. Non c’è alcun dubbio, gli esercizi di plank appartengono al gruppo di quelli migliori per l’intero corpo. Per farli correttamente, dovete allenarvi regolarmente così da acquisire anche una corretta postura e ottenere un adeguato supporto per la spina dorsale.

Seguici su Instagram

Questa forma di allenamento ha la particolarità di essere statica ed è specifica proprio per gli addominali, pur non ignorando comunque tutto il resto della muscolatura.

Plank, benefici per il corpo. Quali sono?

Migliorano la postura

Praticare il planking regolarmente stabilizza la postura del corpo poiché gli addominali sono importanti per la posizione del collo, del petto e delle spalle.

Loading...

Migliorano la definizione e la performance dei muscoli

Gli esercizi plank coinvolgono i muscoli più importanti che una volta rinforzati porteranno numerosi benefici al nostro corpo:

  • Muscoli obliqui: Questo produrrà una maggior capacità di torsione e flessione;
  • Glutei: Il loro rafforzamento porterà a glutei tonici e sodi;
  • Addominali trasversali: Questo vi aiuterà a migliorare la capacità di alzare enormi pesi;
  • Retto addominale: Migliorerà il salto e riuscirete ad ottenere una bella tartaruga.

Migliorano il metabolismo

Praticare regolarmente il planking migliorerà il metabolismo e vi aiuterà a bruciare più energia, inoltre mantengono il tasso metabolico alto durante il giorno.

Alta flessibilità

Durante il planking allungate ed espandete le scapole, la clavicola e le spalle, così come le dita dei piedi e i muscoli posteriori della coscia. Questo vi aiuterà anche a sostenere il peso del corpo più facilmente.

Migliorano l’equilibrio generale

I plank laterali migliorano l’equilibrio del corpo e la capacità generale di svolgere tutti i tipi di esercizii.

Rischio minore di lesioni alla spina dorsale e alla schiena

I plank rinforzano significativamente i muscoli, senza applicare una grande pressione sui fianchi e sulla spina dorsale. In questo modo, allevierete il dolore e supporterete l’intera schiena. Vanno anche a tonificarla rendendola di conseguenza più forte.

Seguici su Instagram

Beneficio Mentale

Inoltre i plank influenzano il vostro umore, visto che tonifica e allunga i muscoli che contribuiscono alla tensione e allo stress. Questi esercizi rilassano il cervello e sono benefici soprattutto in caso di depressione o ansia. In più, spendete 5 o 10 minuti al giorno per fare questi esercizi e noterete subito gli incredibili effetti benefici.

Aumenta la tonicità

Gli esercizi Plank hanno tra i benefici quelli di stimolare varie parti del corpo e renderle più toniche, come nel caso dei glutei, i bicipiti femorali e le gambe. ù

Sgonfia la pancia

Come avete visto nel corso dell’articolo il Plank si occupa di lavorare sugli addominali e infatti la parte maggiormente stimolata è la pancia. Esercitando questi muscoli migliorate anche i problemi di gonfiore addominale.

Esercizi Plank, come si eseguono?

Non è difficile eseguire il plank, la cosa improtante come sempre è rispettare le regole. Qui sotto trovate il procedimento.

  • Dovete iniziare da sdraiati con la pancia rivolta a terra.
  • Adesso piegate i gomiti e portateli in modo da formare un angolo di 90° rispetto alle spalle.
  • In pratica dovete portare il vostro corpo, dalla testa ai talloni, a una posizione distesa, come se fosse una linea retta.
  • Per raggiungere questa posizione dovete rimanere appoggiati sugli avambracci oppure se preferite sulle mani.
  • I piedi invece devono essere sulle punte. Mi raccomando, dovete mantenere dritti testa e collo.

Oltre la postura che come potete capire è molto importante, l’altra cosa fondamentale è che i muscoli dell’addome e dei glutei restino contratti per l’intero esercizio.

Dovete mantenere la posizione per alcuni secondi, ma vi renderete conto man a mano che andate avanti che potrete allungare il vostro tempo di permanenza fino ad arrivare a un livello avanzato, dove restate in quella posizione anche per alcuni minuti. Cercate comunque di non sforzarvi più del dovuto, quando sentite di non resistere, interrompete l’esercizio. E’ con il tempo e la pratica che potrete aumentare la vostra resistenza.

Quando iniziate dovete cercare di mantenere la posizione per una decina di secondi a serie. Fate tre serie riposandovi tra l’una e l’altra per due minuti. Procedendo con il livello intermedio invece, riuscirete a mantenere la posizione per 30 secondi a serie. Nel livello avanzato mantenetela per 1 o 2 minuti ed eseguite 5 serie.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Loading...

3 Comments

  1. Stefania 20 Agosto 2018
  2. gianni vigone 28 Ottobre 2018
  3. Dario Franz 4 Settembre 2019

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.