Usa: Joseph, bimbo di 6 anni affetto da fibrosi cistica sconfigge il Coronavirus

Joseph Bostain, di sei anni, originario del Tennessee, negli Stati Uniti d’America è diventato un vero eroe. Il piccolo guerriero affetto da fibrosi cistica è riuscito a sconfiggere il Covid-19. La storia, divenuta immediatamente virale, ha commosso migliaia di utenti, infondendo un messaggio di speranza a tutti coloro che si trovano a combattere contro un’epidemia dalle proporzioni globali.

La vittoria di Joseph contro il Covid-19

©Sabrina Bostain/Facebook

“Sono un guerriero, lotto contro la fibrosi cistica e ho battuto Covid-19” ha esordito così in un video di ringraziamento Joseph Bostain, il bambino statunitense che a sei anni ha sconfitto il Coronavirus.

Le sue condizioni di salute erano già precarie quando lo scorso 19 marzo il bambino è risultato positivo al tampone, accusando febbre alta, tosse e stanchezza. La fibrosi cistica, infatti, induce l’organismo a produrre muco denso in grado di ostruire pancreas e polmoni, per cui il Covid-19 avrebbe potuto essere letale per Joseph.

Dal momento del contagio, la madre ha costantemente pubblicato degli aggiornamenti sul profilo Facebook chiedendo a tutti una preghiera per il figlio.

Il 26 marzo il bambino è uscito indenne da una notte complicata con un aggravamento dei sintomi e finalmente l’1 aprile è stato pubblicato un filmato in cui lo stesso Joseph ringrazia tutti, confermando di aver sconfitto il Covid-19.

Today Joseph can tell you how he is doing himself!! 💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜

Gepostet von Sabrina Bostain am Mittwoch, 1. April 2020

Il video ha fatto presto il giro del web, ricevendo milioni di visualizzazioni e di commenti. La guarigione di questo piccolo guerriero di appena sei anni deve valere come messaggio di speranza per tutti coloro che stanno vivendo direttamente o indirettamente questo periodo così delicato, tra preoccupazioni e quarantena forzata.

Six more days and we can be off quarantine! Joseph is a happy camper and things are somewhat going back to normal! I can…

Gepostet von Sabrina Bostain am Montag, 6. April 2020

Ad oggi, gli Stati Uniti d’America sono il Paese maggiormente colpito dalla pandemia da Covid-19. Di giorno in giorno si registrano aumenti esponenziali di positivi al tampone ma soprattutto di vittime. Il sistema è ormai al collasso, sono stati realizzati in tempi record degli ospedali da campo in grado di accogliere i pazienti affetti da Coronavirus. Tutti siamo in attesa di un vaccino disponibile forse tra 12-18 mesi.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.