Come assorbire L’ENERGIA POSITIVA degli alberi

Gli alberi esercitano da sempre una profonda influenza sugli esseri umani. Maestosi, immobili, con una durata della vita ben superiore alla nostra. La simbologia dell’albero nelle varie culture è interessante da approfondire perché ci mostra come oltre all’apparenza c’è molto di più. L’albero non ci permette solo di assorbire energia positiva ma anche di rilasciare quelle negative che abbiamo accumulato, permettendo loro di scaricarle nuovamente a terra.

Seguici su Instagram

Non a caso si parla spesso di radicamento nelle discipline spirituali e durante questa pratica dobbiamo radicarci a terra con le nostre radici energetiche, proprio come fossimo un albero. Questi maestosi guardiani del mondo collegano il cielo alla terra, sono da sempre visti come simbolo di vita e di rinascita e osservandoli possiamo comprendere la ciclicità stagionale.

I maestri taoisti nutrono un profondo rispetto verso gli alberi, piante potenti capaci di assorbire le energie negative a donarcele di nuovo positive una volta che le hanno trasformate. Gli alberi sono saldamente collegati a Madre Natura grazie alle loro radici e così possono assorbire l’energia.

Loading...

Non dovete sorprendervi se proprio gli alberi sono le piante più avanzate a livello spirituale. Se riuscite a entrare in comunione con loro potete iniziare un po’ alla volta a comprenderli, entrare in degli stati profondi di meditazione e aprire i vostri canali energetici.

Quale albero scelgo per assorbire energia positiva?

Ma qual è l’albero giusto? Non ne esiste uno specifico, non c’è una soluzione adatta a tutti. Dovete essere voi infatti a capirlo, in base alla vostra sensibilità e la predisposizione naturale verso l’uno o l’altro. Diciamo che gli alberi più grandi sono i migliori perché sono quelli che avendo radici più profonde riescono ad alzarsi ancor più in su verso il cielo, diventando un ponte tra il mondo del sottosuolo, quello che viviamo noi in superficie e l’Universo.

A tal proposito molte persone amano lavorare con i pini, ormai considerati a tutti gli effetti alberi immortali considerando la loro longevità. Vediamo comunque una lista di alberi che può aiutarvi a individuare quello più adatto a voi.

Seguici su Instagram

  • Cipresso: il cipresso è un sempreverde e può raggiungere i cinquanta metri d’altezza. Sono inoltre facilissimi da riconoscere visto la loro forma affusolata e piramidale. E’ simbolo di immortalità e di vita eterna. Indica all’anima qual è la direzione per raggiungere il regno celeste. A livello energetico nutre l’energia yin del vostro corpo.
  • Il salice: il salice può arrivare a 20 metri di altezza. Già gli egizi nel II millennio a.C ne parlavano mentre Ippocrate nel V secolo a.C spiegò le sue proprietà. A livello simbolico è legato all’elemento acqua ed è stato considerato dai Celti come una divinità femminile. Potete scegliere il salice per assorbire energia positiva e allo stesso tempo eliminare l’umidità in eccesso dal corpo, ridurre la pressione del sangue e rafforzare il tratto urinario.
  • L’olmo: L’olmo è un albero molto comune in Europa. In passato era sacro ai Druidi e rappresentava la femminilità sacra. Simbolo di amore, amicizia e protezione. I benefici che potete ottenere sono a livello psichico visto che calma la mente e a livello dello stomaco perché lo rafforza.
  • Il pino: Anche il pino è un albero sempreverde ed è simbolo di immortalità. Grazie a lui potete scaricare le vostre energie negative e assorbire quelle positive.
  • L’abete: sono sempre stati alberi sacri ai celti e ai druidi, è simbolo di verità e schiettezza. L’abete è anche simbolo natalizio. A livello energetico vi aiutano a far assorbire prima le contusioni, riducendo la sudorazione e portano a una pronta guarigione in caso di fratture ossee.
  • Il biancospino: Il biancospino non è un albero ma una pianta che può raggiungere fino a un metro di altezza. Secondo una vecchia leggenda è capace di tenere lontani gli spiriti maligni. Potete sceglierla in molte occasioni e, oltre a essere una pianta perfetta dalla quale assorbire energia, aiuta anche nel caso di alcuni problemi come quelli della digestione, i problemi che riguardano l’intestino e la pressione bassa.
  • La betulla: Per i celti la betulla è simbolo di rinnovo, crescita, adattabilità. Secondo i druidi era la custode delle vecchie tradizioni.  Potete scegliere la betulla per caricarvi di energia, disintossicare l’organismo ed eliminare l’umidità.
  • Il fico: Può raggiungere i 10 metri di altezza. E’ simbolo della vita e della conoscenza. In passato era simbolo di abbondanza e di immortalità.

Tuttavia anche se non siete esperti di alberi o non sentite un legame particolare con l’una o l’altra specie, potete semplicemente andare in un posto dove ci sono alberi, senza bisogno di spingervi in una foresta, e iniziare ad assorbire energia positiva. Basta per esempio un parco cittadino. Ecco però alcuni suggerimenti che spero vi siano utili per trovare l’albero più adatto a voi:

  • Non deve essere né troppo piccolo, né troppo grande. Se è piccolo non possiede l’energia sufficiente, se è troppo grande probabilmente non si interessa a voi.
  • Se passeggiare tra gli alberi è già molto rilassante e aiuta ad allontanare parte delle emozioni negative, voi dovete comunque “convincere” un albero a interessarsi a voi. Vale a dire che per accedere alla sua energia curativa dovete individuare un albero di taglia media e se ci riuscite arrampicatevi su di lui senza farvi male e senza danneggiare lui.
  • Non dimenticatevi che ogni albero possiede una propria personalità, è un essere vivo. Perciò mentre ci sono gli alberi che possono gradire i contatti umani, ci sono anche quelli che non ne vogliono sapere. Deve essere la vostra sensibilità e le emozioni che nascono al contatto a dirvelo.
  • Assicuratevi che l’albero che avete scelto sia veramente disposto a donarvi parte della sua energia.
  • Evitate gli alberi malati e deboli perché sono loro ad avere bisogno di voi. O meglio, evitateli se anche voi necessitate di energie curative altrimenti, siate generosi e donate all’albero sofferente la vostra.
  • Spesso occorre tornare più volte da uno stesso albero per poter instaurare una relazione. In questo modo il contatto risulterà piacevole per entrambi.

Non solo alberi, anche le piante e le pietre possono esservi d’aiuto!

Per assorbire energia positiva non dovete rivolgervi solo agli alberi. Potete infatti decidere di stringere un rapporto vero anche con le piante e le pietre, che potete ospitare direttamente in casa vostra.

Tra le piante che più di ogni altra attraggono energia positiva nella vostra casa e allontanano quella negativa troviamo tutte le piante grasse, le quali tra le altre cose non richiedono da parte vostra nemmeno una predisposizione particolare alla loro cura. Ci sono poi il gelsomino, la menta piperita e il rosmarino. Sicuramente una pianta che non dovrebbe mancare in casa vostra è l’aloe vera, ottima sia per assorbire energia positiva, sia per avere a portata di mano un ottimo rimedio naturale.

Anche le pietre donano energia positiva, vi consiglio in questo caso il cristallo di rocca, l’ametista, il quarzo ialino. Se volete invece liberarvi delle energie negative quelle consigliate sono le pietre nere come l’onice, la tormalina e l’ossidiana nera.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Loading...

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.