Come coltivare l’aglio in casa o in giardino

Ogni volta che cucino mi piace aggiungere alle pietanze qualche spicchio d’aglio. Il suo aroma delizioso arricchisce in maniera notevole i miei piatti preferiti. Vi confesso un piccolo segreto per avere sempre a portata di mano un po’ di aglio dal sapore superlativo: coltivatelo voi in casa!

Oggi vi spiego proprio come coltivare l’aglio in casa o in giardino e perché dovete farlo. Se da una parte il sapore degli spicchi d’aglio naturali è molto più buono, dall’altro sono potenziati anche gli effetti positivi. Del resto è una di quelle piante davvero facili da coltivare e non c’è motivo per continuare a comprare quello del supermercato.

Perché coltivare l’aglio?

Il primo motivo secondo me è la qualità dell’aglio coltivato in casa. È imbattibile. Potete ottenere una lunga serie di effetti benefici, proprio come vi mostro qui sotto.

Loading...

Il sapore è migliore, non neghiamolo. Quando una pianta o una spezia la coltiviamo noi e non usiamo pesticidi è inevitabile che sia più buono.

Il terzo motivo è che, se ne usate parecchio, è inevitabile che andate a risparmiare qualcosa a fine mese. Anche se non è molto alta la cifra risparmiate, è pur sempre qualcosa.

Infine l’aglio da dei fiori stupendi e perciò si rivela pure un’ottima pianta decorativa! Ma passiamo adesso ai benefici dell’aglio.

Una delle più note proprietà dell’aglio è la sua estrema versatilità. Non solo si usa per insaporire le nostre prelibatezze, ma è utilizzato fin dall’antichità come potente rimedio naturale contro una vasta gamma di problemi.

Sistema immunitario

L’aglio è riconosciuto ormai in tutto il mondo come un super-alimento. Numerose ricerche hanno dimostrato che assumendo quotidianamente un pezzetto d’aglio, si avrà una riduzione del rischio di contrarre raffreddori e influenze di un ben 63%.

Inoltre l’aglio è utile nel trattamento delle infezioni ostinate da stafilococco. Molte persone producono il proprio olio ricavato dall’aglio per aiutare ad accelerare il trattamento delle infezioni all’orecchio.

Salute cardiovascolare

Quando si mangia l’aglio con altre pietanze, aiutiamo il nostro corpo a combattere meglio il colesterolo. Ciò consente di ridurre significativamente il rischio di malattie cardiache e ictus. L’aglio è anche ottimo per coloro che soffrono di pressione alta. Mangiare dell’aglio ogni giorno può abbassare l’ipertensione fino all’8%.

Prevenzione del cancro

I ricercatori hanno scoperto che più una persona aggiunge dell’aglio alla dieta, più è ridotto il rischio di contrarre il cancro allo stomaco, al colon-retto e al fegato.

Come coltivare l’aglio in casa

Per fortuna, l’aglio non è per niente difficile da coltivare. Se hai un pochino di spazio o addirittura un giardino tutto per te, farai bene ad aggiungere questa meravigliosa pianta al tuo repertorio da pollice verde

Ricorda una cosa importante: usa soltanto aglio biologico! Questo perché non solo è meglio per la tua salute, ma anche perché la maggior parte dell’aglio che trovi nei supermercati è spesso trattato chimicamente per impedire la sua germinazione. Come promesso, ecco una guida passo passo su come coltivare dell’ottimo aglio a casa!

Come piantare l’aglio

Pianta il tuo aglio prima che la terra sia troppo fredda, solitamente in autunno (naturalmente se stai coltivando dentro casa, questo non è rilevante).

Non hai bisogno di un terriccio particolare, va bene quello tradizionale, purché sia fertile e morbido. Adesso prendi i bulbilli, cioè gli spicchi del tuo aglio biologico e scegli solo quelli più grandi.

Interra gli spicchi a circa 3 cm di profondità e 8 cm di distanza nei solchi. Assicurati di non capovolgere gli spicchi e che l’apice sia rivolto verso l’alto, altrimenti è inutile che dica che l’aglio non può nascere capovolto!

Crescita della piantina

La piantina di aglio cresce molto in fretta. Vedrai inoltre che nasce dopo poco un bel fiore colorato. Annaffia la pianta due volte a settimana fino a quando arriva l’estate ma fai attenzione a non esagerare, non sopporta proprio i ristagni idrici.

Tieni il conto di quante foglie ha una pianta. Quando essa raggiunge 5 o 6 foglie verdi, è arrivato il momento di raccoglierla. Di base comunque l’aglio è pronto in estate, cioè quando le sue foglie iniziano a ingiallirsi. Estrai la piantina, pulisci i bulbi dal terriccio ed eccoli pronti, a tua disposizione!

Puoi mangiare l’aglio fresco appena raccolto, oppure puoi benissimo conservarlo. L’importante è pulirlo e appenderlo in un luogo fresco e asciutto.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Loading...

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA

"Come preparare gli Incensi Sciamanici per eliminare stress ed energie negative da ogni ambiente"

DOWNLOAD NOW