Crampi alle gambe: come curare e prevenire con questi semplici ma efficaci rimedi naturali

Il dolore causato dai crampi alle gambe è uno dei più acuti e inaspettati che una persona possa provare.
Spesso il dolore ci coglie all’improvviso, e chi ne soffre abitualmente sa come questo problema influisca sul normale svolgimento delle attività quotidiane. Con i giusti accorgimenti è possibile prevenire i crampi alle gambe e calmare i forti dolori. Scopriamo subito cosa sono e quali sono le principali cause.

Che cosa sono i crampi alle gambe?

Quelli che noi abitualmente chiamiamo crampi sono degli spasmi involontari e dolorosi della muscolatura. Le zone maggiormente interessate sono quelle più “stressate” durante la giornata, quindi la parte inferiore del nostro corpo: cosce, polpacci e piedi. Chiaramente i crampi interessano anche altre zone del nostro corpo.

Perché prendono i crampi alle gambe? Ecco le cause.

I crampi generalmente non sono correlati a nessun tipo trauma esterno, al contrario di uno stiramento muscolare o contusione. La causa va quindi attribuita a dei problemi interni al nostro corpo.
Lasciando da parte quella tipologia di crampi causati dall’affaticamento muscolare dovuto a uno sforzo eccessivo, proviamo a occuparci di quelli che colgono d’improvviso durante la normale routine quotidiana.

Loading...

Molto spesso i crampi sono la conseguenza di una forte disidratazione o di una carenza di Sali Minerali e sostanze nutritive come il Potassio, il Calcio e il Magnesio. In certi casi i crampi sono il campanello d’allarme di gravi patologie come l’infezione dei reni.

Vengono i crampi alle gambe in gravidanza, specialmente nelle fasi avanzate, oppure a chi soffre di alcolismo, di problemi alla tiroide o di malattie vascolari periferiche.

Alcuni soggetti sono più portati di altri a soffrire di crampi frequenti. In particolare questo vale per gli sportivi, gli ipertesi, le donne in gravidanza e gli anziani.

Esistono in realtà altre tre cause ma sono davvero molto più rare. Cioè l’avvelenamento da piombo, la cirrosi epatica e la sarcoidosi.

Come curare i crampi alle gambe, rimedi naturali e dei trucchi per farli passare velocemente.

  • Innanzitutto la prima cosa da fare è idratarsi, possibilmente con l’assunzione di acqua calda.
    L’acqua calda è raccomandata perché la sua temperatura si avvicina di più a quella del sangue, questo favorirà un assorbimento più rapido da parte dei muscoli disidratati rispetto all’assunzione di acqua fredda.
  • Trovarsi nel bel mezzo di un crampo non è bello, potrebbe essere di aiuto l’assunzione di elettroliti, questi ultimi agiscono come dei veri e propri massaggiatori che, combinati con l’assunzione di acqua calda, favoriscono la distensione dei muscoli colpiti dai crampi. E’ possibile  trovare gli integratori di elettroliti nei negozi specializzati in integratori sportivi o su internet.
  • Un altro utile trucchetto è quello di sfregare le zone colpite dai crampi con un panno imbevuto di aceto, in seguito massaggiare per bene. Anche bere un bicchiere di acqua con una spruzzata di succo di limone e un pizzico di sale può essere d’aiuto contro i crampi.
  • Una doccia calda può essere ottimo stratagemma contro i crampi, poiché aiuta a distendere i muscoli contratti e ad alleviare il fastidio.
  • Specialmente nel caso di crampi ai polpacci, un auto-massaggio della zona contratta può far sparire velocemente il dolore.

Come prevenire i crampi alle gambe?

Esistono tanti modi diversi per combattere i crampi alle gambe sul momento. Ma come possiamo prevenirli?

Sicuramente occorre in prima linea indagare per capire quali possono essere le eventuali cause patologiche in modo da intervenire su di loro. Se non ci sono, allora è sensato valutare varie strade, in particolare quello di integrare i giusti alimenti.

Cosa mangiare per i crampi alle gambe

Come abbiamo detto, la disidratazione è la causa numero uno dei crampi, ma il nostro corpo ha bisogno di altri nutrimenti che molto spesso la semplice acqua non è in grado di darci.

Per evitare i crampi alle gambe è particolarmente utile il Magnesio, è uno dei Sali Minerali più efficaci contro i crampi alle gambe. Il nostro corpo esaurisce molto velocemente questo sale minerale, quindi sarebbe opportuna l’assunzione di 250-300 mg di magnesio al giorno al fine di prevenire i crampi.

Fra gli alimenti più ricchi di magnesio troviamo:

  • Frutta secca
  • Lenticchie
  • Quinoa
  • Cioccolato fondente
  • Melassa
  • Semi di zucca
  • Spinaci
  • Patate
  • Pesce

Anche il Potassio è un sale minerale molto efficace nella prevenzione dei crampi. In questo caso il potassio “collabora” con il sodio al fine di indirizzare e monitorare i liquidi. Questo perché i crampi dovuti alla disidratazione sono spesso causati dalla carenza di potassio o dall’aumento del livello di sodio.

Ecco alcuni tra gli alimenti più ricchi di potassio:

  • Banane, albicocche, agrumi, fichi, prugne, uva, kiwi;
  • Pomodori, verdure a foglia verde, asparagi, broccoli, carciofi, cavoli, spinaci, indivia, rucola, lattuga, patate;
  • Soia e legumi;
  • Pesce;
  • Cereali integrali;
  • Frutta a guscio come pistacchi, mandorle, arachidi, noci e nocciole.

Esercizi di stiramento

Il secondo rimedio utile per ridurre il rischio di comparsa è quello di eseguire vari esercizi di stiramento per tre volte al giorno. Per prevenire quelli alle gambe basta mettersi in piedi davanti a una parete, a circa un metro di distanza. Piegarsi con le braccia estese in avanti così da toccare la parete.

Le piante dei piedi devono restare sempre a contatto con il pavimento. La posizione va mantenuta per 5 secondi per tornare poi in posizione normale e ripetere l’esercizio per cinque minuti. Secondo gli esperti è possibile ottenere risultati ottimali in questo modo.

Esistono poi una serie di buone abitudini che possono aiutare sia a calmare i crampi alle gambe sia a eliminarli. Per esempio occorre muoversi e non fare una vita statica. Ogni giorno è bene dedicarsi a una mezz’ora di passeggiata.

Quando i crampi sono occasionali in genere non c’è bisogno di chiedere al medico ma piuttosto mantenersi ben idratati e tenere i muscoli caldi.

Quando i crampi sono particolarmente frequenti e dolorosi allora è bene un consulto medico per capire come intervenire. Altri casi ancora richiedono l’intervento immediato del medico, cioè quando il crampo dura per più di 10 minuti senza migliorare o si sviluppa dopo essere entrati in contatto con sostanze tossiche o infette.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Loading...

One Response

  1. Antonio Capocelli 12 Giugno 2018

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA

"Come preparare gli Incensi Sciamanici per eliminare stress ed energie negative da ogni ambiente"

DOWNLOAD NOW