Falangio: proprietà, benefici e come curarlo!

Nel mondo ci sono tantissime piante che potete utilizzare con lo scopo di purificare l’aria nella vostra casa. Inoltre un numero piuttosto elevato tra queste è anche perfetto per portare un tocco di originalità alle vostre stanze, rendendole verdi e ben arredate. Tra queste piante spicca senza dubbio il falangio proprio perché rispecchia queste due caratteristiche. In pratica lo potete acquistare come pianta decorativa e appunto come alleato per purificare l’aria all’interno della vostra abitazione. Questo è senza dubbio il suo più grande beneficio.

Scopriamo di più sul falangio nel corso di questo articolo. Ecco alcune informazioni sulla pianta che riguardano le proprietà e la cura in vaso. Prima vediamo alcune informazioni sull’aspetto.

Il falangio ha foglie radicali dalla forma lineare. In molti di primo impatto lo scambiano per un cespuglio composto di foglie lunghe e strette. Una caratteristica peculiare della pianta è la presenza di una striscia chiara, questa presente nel centro della foglia e che la segue per tutta la lunghezza fino alla base. Questo tratto distintivo è dovuto dall’uomo che ne ha creati vari ibridi destinati appunto all’uso ornamentale.

Proprietà del falangio

Il falangio è consigliato come alleato per purificare l’aria di casa. Questa sua proprietà è piuttosto nota e lo rende appunto famoso in molti Paesi. Tra le sostanze che è capace di distruggere troviamo il monossido di carbonio.

Proprio per questo avere una pianta di falangio in casa non è affatto una cattiva idea. Tenete presente che ci sono molti composti pericolosi, tra questi non manca lo xilene.

Anche quest’ultimo viene contrastato dal falangio! Lo xilene è comune nelle industrie chimiche, infatti non manca in molti prodotti tra cui le vernici e i mobili che hanno subito dei trattamenti.

Vi ricordiamo comunque che all’interno dell’ambiente domestico sia il monossido di carbonio che lo xilene sono presenti in quantità minime, questo almeno nella maggior parte dei casi.

Cura in vaso del falangio

La cura in vaso del falangio richiede alcuni accorgimenti, così da potete permettere alla vostra pianta una buona e lunga permanenza. Ecco 7 punti da tenere sempre a mente:

  1. Mai abbondante con l’annaffiature. Se il falangio prende troppa acqua rischia di marcire a livello delle radici! Dovete infatti regolarvi e prestare attenzione a non darle acqua quando il terreno è ancora umido.
  2. Poca acqua è pericolosa. La carenza idrica è un grande punto debole del falangio. La potete notare, se presente, controllando le foglie che si iniziano a seccare. Ne troppa ne troppo poca.
  3. Luce solare. Secondo gli esperti non ama la luce solare diretta, deve vivere in posti luminosi ma senza che appunto i raggi la colpiscono in modo diretto. Ha bisogno possibilmente di luoghi freschi dove vivere.
  4. Teme il freddo. In inverno se la temperatura dell’ambiente è a meno di 5 gradi la pianta rischia di morire.
  5. Teme il troppo caldo. Per quanto riguarda il periodo estivo, dovete tenere presente che una temperatura di +28 gradi è pericolosa per questa pianta. Si consiglia infatti di collocarla dove il sole non arriva sempre, generalmente per risolvere questo problema è sufficiente una zona a mezz’ombra.
  6. Richiede del fertilizzante. Per il tipo di fertilizzante viene suggerito quello liquido. In primavera estate solitamente 1 volta ogni 15 giorni circa.
  7. Attenzione alle radici. Le radici del falangio hanno bisogno di spazio per espandersi, inoltre il terreno nel vaso deve permettere un ottimo drenaggio dell’acqua. Sono piccoli accorgimenti che permettono a questa specie un’ottima crescita.

Falangio: curiosità

Sapere sempre qualche informazioni in più su una pianta da coltivare non gusta mai. Ecco 7 curiosità:

  • In botanica è conosciuta come Chlorophytum comosum. E’ noto appunto come falangio, ma trova anche il nome di “Nastrino”.
  • Si tratta di una pianta abbastanza forte che non necessita di molte attenzioni.
  • Sapevate che le specie riscontrate fino a oggi, per questo genere, sono circa 200?
  • Pare che tra le piante più utili per purificare l’ambiente questa sia la migliore!
  • Visto l’aspetto della pianta la potete anche posizionare in alto, così da notare l’effetto bellissimo dei fusti ricadenti.
  • Esteticamente il falangio è piuttosto bello, infatti ha un portamento elegante e piace così tanto che diventa piuttosto comune nelle abitazioni, viene appunto coltivato in vaso e in giardino.
  • Il Ragnetto Rosso è uno dei nemici più grandi del falangio, della famiglia degli acari è quindi uno tra i più nocivi.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.