Come usare l’aceto nella lavatrice e cosa fa di buono per voi

L’aceto nella lavatrice è un prodotto naturale che si sostituisce a tante sostanze chimiche e dannose per la salute. Sempre presente nelle nostre case è buono non solo per cucinare ma anche per una serie di lavoretti domestici non trascurabili. Potete infatti usare l’aceto come anticalcare, ammorbidente e disinfettante all’interno della vostra lavatrice.

Seguici su Instagram

I vantaggi sono numerosi. Pensate che state riducendo l’uso nella vostra abitazione di sostanze inquinanti che danneggiano voi e l’ambiente. Allo stesso tempo state facendo un favore alla vostra lavatrice che, se pulita adeguatamente, dura molto di più.

benefici dell’aceto sono talmente tanti che indubbiamente si rivela utilissimo anche per la manutenzione dei nostri elettrodomestici. Per esempio è l’ideale per pulire in modo naturale il frigorifero, per togliere i cattivi odori dai ripiani e tutto questo igienizzando.

Loading...

Come usare l’aceto nella lavatrice

Potete utilizzare l’aceto nella lavatrice sia per pulire e igienizzare i vostri capi colorati sia per quelli bianchi e neri. Procedete come un lavaggio normale e mettete nell’apposita vaschetta la dose di detersivo che siete abituati a usare. L’aceto però dovete metterlo direttamente nella vaschetta dell’ammorbidente. Mai metterlo insieme al detersivo perché potrebbe annullarne l’effetto.

Prendete un bicchiere e riempitelo a metà di aceto bianco. L’altra metà invece di acqua. Potete mettere l’aceto subito oppure quando c’è il ciclo di risciacquo.

Resta l’odore di aceto sugli abiti?

Forse questa è la preoccupazione più grande. A chi piace andare in giro e odorare di aceto? A nessuno chiaro. La verità però è che i vestiti alla fine non puzzano di aceto perchè il detersivo, il risciacquo e la stesa fuori all’aria eliminano ogni traccia del suo caratteristico odore.

Niente toglie però che potete aromatizzare il vostro aceto con gli oli essenziali. Aggiungete 1 cucchiaio di essenza in un litro di aceto e lasciate agire per una settimana. potete usare per esempio la lavanda oppure il timo. La fragranza ovviamente la scegliete voi.

Cosa fa l’aceto nella lavatrice

L’aceto nella lavatrice ha diversi vantaggi sia sui panni sia sull’elettrodomestico stesso. Qui sotto vi illustro tutti i buoni motivi per iniziare sin da subito a utilizzarlo.

Disinfetta

E’ sufficiente mettere mezzo bicchiere di aceto nel cestello quando la lavatrice è vuota e fargli fare un ciclo di lavaggio senza il bucato. Impostate la temperatura a 90°C. Ripetete il passaggio ogni 4 settimane così da disinfettare con costanza il vostro elettrodomestico. Alla fine lasciate l’oblò aperto così da eliminare l’umidità e prevenire le formazioni di muffe. Potete mettere l’aceto su un panno morbido e pulire così la guarnizione dell’oblò, dove si formano muffe e si deposita sporcizia.  Disinfetta non solo la lavatrice ma anche il bucato che, quando esce di lavatrice, è igienizzato.

Seguici su Instagram

Sbianca i capi ingialliti

Usate l’aceto sui vostri vestiti bianchi ingialliti per farli tornare subito splendenti come un tempo. In realtà lo stesso discorso vale anche con i capi colorati che rende più vive le tonalità, permette perciò di mantenere i vestiti sempre bellissimi.

Sostituisce l’ammorbidente

Mettere l’aceto in lavatrice permette di non utilizzare l’ammorbidente per il bucato, un prodotto molto inquinante e che quasi sempre conferisce una morbidezza fasulla, dovuta solo dallo strato oleoso che deposita sopra le fibre degli abiti. Cosa che nel lungo periodo poi rovina i tessuti.

L’aceto invece è innocuo e tratta il capo in modo molto più naturale rendendolo davvero morbido. Ricordatevi che l’ammorbidente spesso provoca allergie e prurito soprattutto nelle parti intime.

Elimina l’odore di sudore

Rimuove le macchie e l’odore di sudore. Mettete un cucchiaino di aceto bianco in un bicchiere d’acqua e applicatelo nella zona delle ascelle sul capo che volete trattare. Se volete potenziare l’effetto mettete anche un cucchiaino di bicarbonato nell’aceto. Lasciate riposare per 10 minuti.

Agisce da anticalcare

E’ un perfetto anticalcare naturale. Pulisce la lavatrice e la protegge dalla formazione del calcare, anche le tubature. Se non sapevate di questa sua funzione e volete testarla, provate subito con i sanitari e la rubinetteria di casa vostra. Lasciatelo agire per qualche minuto e dopo iniziate a strofinare. Se il calcare c’è da tanto tempo occorreranno più e più volte per rimuoverlo ma un po’ alla volta ottenete i risultati desiderati.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Loading...

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

banner