Gelso bianco: proprietà, benefici, usi e controindicazioni

La pianta protagonista di oggi è il gelso bianco. Da questo albero sono ricavate le more di gelso bianco, vale a dire dei frutti utili per il corpo umano in quanto ricchi di proprietà benefiche. Adesso vi parliamo un po’ del gelso e in seguito delle sue more, le quali sono appunto considerate una fonte di vitamine e sali minerali.

Seguici su Instagram

Il gelso bianco, curiosità sulla pianta

Conosciuto anche con il nome di “moro bianco”, la pianta arriva direttamente dalla Cina e la Corea. Queste sono infatti le sue terre di origine! Il Morus alba, appunto il gelso bianco, può arrivare a misurare anche 20 metri d’altezza. La sua longevità invece gli permette di superare tranquillamente i 100 anni di vita.

Per moltissimo tempo (addirittura ben prima della venuta di Cristo) è stato famoso per la produzione della seta, oggi invece ne vengono apprezzate di più le proprietà ottenute dai frutti! Delle tre varietà conosciute, nel nostro Paese ne sono presenti solo due. Vale a dire il gelso nero e appunto il gelso bianco.

Loading...

E’ facile notare che l’albero ha una corteccia chiara, questa tendente al giallo-grigio. Con il passare del tempo il colore tende a diventare più scuro. Il gelso bianco è facile da coltivare, ma se lasciato a se stesso tende a crescere molto, più della specie del gelso nero. Possiamo adesso parlare dei frutti, quindi ne scopriamo le proprietà e i benefici correlati.

Proprietà e benefici delle more del gelso bianco

Messe a paragone (a livello gustativo), le more di gelso nero sono più buone, mentre quelle di gelso bianco vengono classificate come frutti insipidi! Ma concentriamoci sull’aspetto benefico, c’è da dire che già nell’antichità questi frutti erano suggeriti per la salute del corpo umano. Ma oggi cosa c’è da dire in proposito? Quali proprietà vengono associate alle more di gelso bianco?

Proprietà immunostimolanti

Contro l’influenza servono sempre dei cibi con grandi quantità di vitamina C e questi frutti cadono proprio a pennello. Potete assumerli in buone quantità per potenziare le difese immunitarie. Ricordate, anche solo contro alcuni sintomi vanno bene, per esempio anche un semplice raffreddore!

Proprietà antiossidanti

I frutti sprigionano un’azione antiossidante. Inseriti in un sano regime alimentare infatti sono utili contro i radicali liberi. A questo proposito va detto che le more di gelso nero sono ancora più potenti. Tuttavia c’è ancora molta ricerca da fare in merito, ricordate comunque di consumare anche altri cibi utili come le arance, le albicocche, l’ananas e altri.

Proprietà antinfiammatorie

Alcuni componenti antiossidanti hanno anche l’effetto antinfiammatorio, questo significa che le more di gelso sono apprezzabili anche per combattere alcuni disturbi infiammatori. Nell’antica Roma infatti erano già note per combattere il mal di gola! A questi alimenti sono attribuiti quindi molteplici benefici, per esempio che sono buone contro la tosse ma anche contro il mal di denti.

Anemia

Pare che siano indicate anche contro l’anemia. La vitamina C (anch’essa disponibile) stimola l’assorbimento del ferro, inoltre il ferro è uno dei minerali più presenti all’interno delle more di gelso. Dunque, non dovete fare altro che assumere spesso un po’ di questi frutti. Gli potete abbinare anche a dello yogurt bianco. Se avete alcune domande, chiedete pure a un medico nutrizionista.

Seguici su Instagram

Proprietà antibatteriche e depurative

Sono consumate anche per queste due azioni benefiche. Da una parte sono dei buon alimenti depurativi che secondo alcuni esperti aiutano anche a favorire la diuresi. Mentre per quanto riguarda l’azione antibatterica interessa per lo più la cavità orale. Quindi contro carie, gengivite e non solo.

Apparato scheletrico

I sali minerali e le vitamine (più nello specifico la vitamina K) sono indicati per lo sviluppo e il mantenimento osseo. Devono comunque essere assunte spesso e introdotte in un sano regime alimentare, a cui è associato anche un buon stile di vita.

Usi del gelso bianco, non solo le bacche

Qui parliamo di usi delle bacche. Possiamo comunque dire che potete anche sfruttare le foglie della pianta per ottenere alcuni benefici. Quindi come prima cosa vediamo come si usano, successivamente scopriamo appunto gli usi dei frutti di gelso bianco.

  • L’infuso di foglie di gelso. Questa bevanda vi permette di ridurre il colesterolo cattivo nel sangue e allo stesso tempo è indicato per combattere l’inappetenza. La preparazione è molto semplice, vi occorre un pentolino con dell’acqua precedentemente portata a ebollizione. Successivamente trasferite l’acqua nella tazza con 1 cucchiaio di foglie (essiccate) di gelso e fate passare almeno 8 minuti. Non dovete fare altro che filtrare il tutto e consumare. Suggeriamo del miele per il sapore e anche per incrementare i lati positivi di questo infuso.
  • Infuso contro le infezioni cutanee. Lo stesso infuso che avete appena preparato, può tornarvi utile anche per contrastare alcune infezioni cutanee. Dovete solo aspettare che sia freddo, successivamente fate degli impacchi sulla zona interessata. Utilizzate delle garze sterili da applicare localmente per questo procedimento.
  • Frutti. Raccolti e mangiati sono senza dubbio una fonte di benefici e vengono proprio suggerite in questo modo perlopiù. Quindi senza eccedere potete mangiare un po’ di questi alimenti così da donare al corpo interessanti elementi nutritivi.
  • Frutti essiccati. Naturalmente non mancano nella versione frutta secca. Queste si conservano più a lungo e possono essere mangiate praticamente con tutto. Il primo alleato, ovvero l’alimento più abbinato è lo yogurt. Tuttavia anche nel gelato non sono affatto male.
  • Marmellata. Sia con il pane che per la preparazione di molti dolci, potete sfruttare la marmellata di more di gelso. Considerando che i frutti del gelso nero sono più aromatici è consigliabile utilizzare quest’ultimi.

Anche se come potete vedere cambiano i modi di assunzione, i benefici e le proprietà sono praticamente invariate. Ma oltre alle foglie (come visto all’inizio) e i frutti, potete usare a vostro vantaggio anche la radice di gelso, ecco come!

Radice di gelso: decotto benefico

Della pianta del gelso sono utilizzate anche altre parti, tra queste non manca la radice. Tale elemento trova uso per la preparazione del decotto. Il rimedio è conosciuto per fornire all’organismo un effetto depurativo e lassativo. La ricetta è semplice, dovete prendere 500ml d’acqua, questa la portate a ebollizione solamente dopo che avete unito anche 4gr di radice. Il tempo di attesa non deve essere superiore a 5 minuti. Una volta pronto, fate passare almeno un’quarto d’ora mentre la bevanda rimane coperta.

Controindicazioni del gelso bianco

Anche in merito alle controindicazioni c’è sempre qualcosa da dire. I frutti del gelso infatti possono interferire con alcuni farmaci, quindi dovete chiedere al vostro medico se mai state seguendo una terapia farmacologica. Inoltre dovete considerare che (come avviene per tutti i cibi) questi alimenti possono causare allergie o intolleranze.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Loading...

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

banner