Regala due mesi d’affitto all’inquilina infermiera per ringraziarla del suo lavoro

Il Coronavirus dalla Cina si espanso a macchia d’olio in tutto il mondo. Paesi come l’Italia, la Spagna e gli Stati Uniti sono i maggiormente afflitti secondo le recenti statistiche, però stiamo parlando di un problema mondiale che, se non arginato velocemente e con le giuste misure di sicurezza, può portare a conseguenze ancor più drammatiche di quelle che oggi stiamo vivendo. 

Ognuno contribuisce come può. Dallo stare semplicemente in casa fino ad aiutare come volontario. C’è però un altro fenomeno molto positivo che si sta espandendo e riguarda i proprietari di casa che mettono in affitto le proprie abitazioni. Come gesto di solidarietà in molti hanno rinunciato a riscuotere l’affitto o comunque sono disposti a riparlarne in un secondo momento. 

Purtroppo infatti l’emergenza Coronavirus non è solo sanitaria, ma è anche economica. Sono milioni le persone che sono state costrette a interrompere il proprio lavoro e adesso riescono a stento a pagare da mangiare. Ecco perché sono molti i proprietari di casa che hanno deciso di sospendere la riscossione degli affitti. 

Un caso molto recente e che è diventato in fretta mediatico, è quello di Mercedes, proprietaria di una casa in Argentina nella città Bahia Blanca. Ha deciso di non riscuotere due mesi di affitto alla sua inquilina che lavora come infermiera durante questa pandemia. 

Il messaggio di solidarietà – Credit:  Facebook Mayra Berón

L’Argentina a oggi ha quasi 2.300 casi confermati con 101 decessi e, nonostante la situazione per il momento appare più rosea rispetto a quella italiana, anche in questo paese del Sud America regna la paura e sono state adottate tutte le strategie di sicurezza per impedire al virus di propagarsi ancora. 

La paura porta le persone a fare gesti sconsiderati e purtroppo non è raro sentire notizie di operatori sanitari vittime delle persone che temono di essere contagiate. 

L’infermiera di 32 anni Marya – Credit Facebook Mayra Berón

Sappiamo bene che chi lavora in ospedale è maggiormente a rischio di contrarre il virus per il semplice fatto che entrano in contatto con molti malati. Le persone perciò hanno paura di essere contagiate dagli infermieri e dei medici e così, tutta l’empatia dimostrata spesso su Facebook, non sempre è presente anche nella vita reale. Così chi lavora in campo medico oltre a essere maggiormente a rischio, vivere come tutti noi una situazione di forte stress, si trovano a dover subire anche attacchi personali. 

Ecco che l‘infermiera Mayra Beron, di 32 anni e attiva nel reparto pediatria dell’Hospital Municipal de Agudos Dr. Leondas di Bahia Blanca, ha ricevuto questo dono inaspettato dalla proprietaria di casa. Due mesi di affitto gratis per ringraziarla di tutto il lavoro che svolge. Inizialmente Mayra ha rifiutato ma Mercedes ha insistito, dicendo che è il modo che ha per collaborare con quello che la ragazza fa. 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.