I benefici del limone contro i dolori alle articolazioni

Che cosa sono le articolazioni

Il dolore articolare è una manifestazione dolorosa localizzata a livello di una giunzione tra due ossa, denominata articolazione.
Le articolazioni infatti sono strutture anatomiche il cui ruolo è quello di favorire il collegamento tra ossa adiacenti, impedendo l’insorgenza di forze di attrito che potrebbero comprometterne il movimento.
Tali articolazioni sono costituite da un tessuto di natura fibrosa o cartilaginea, che svolge anche una funzione protettiva.

La loro classificazione istologica consente di suddividerle in tre classi, che si diversificano per le funzioni svolte, e precisamente:
– articolazioni fibrose
mettono in comunicazione le ossa mediante un tessuto fibroso;
– articolazioni cartilaginee
collegano le ossa tramite cartilagine;
– articolazioni sinoviali
in cui le ossa vengono collegate tramite una cavità.

A seconda del loro funzionamento, le articolazioni possono suddividersi in:
– sinartrosi
si tratta di strutture immobili che legano le ossa impedendo loro qualsiasi movimento, come ad esempio avviene a livello del cranio;
– anfiartrosi
si tratta di articolazioni ipomobili che collegano due superfici articolari cartilaginee mediante legamenti; in questo caso sono possibili unicamente movimenti estremamente limitati, come accade nella colonna vertebrale;
– diartrosi
sono le articolazioni mobili che consentono la realizzazione di tutti i tipi di movimento, come avviene a livello di dita, ginocchia, spalla, eccetera.

Che cosa si intende per dolore articolare

I dolori articolari sono conseguenze di patologie di varia natura, oppure di un affaticamento dovuto a sforzi eccessivi.
Il dolore articolare può essere localizzato oppure irradiarsi alle zone circostanti, e può avere una durata transitoria oppure cronicizzarsi per lungo tempo.

Le cause principali dei dolori articolari sono le seguenti:
– artrite reumatoide
– artrite psoriasica
– artrosi
– spondilite anchilosante
– lupus eritematoso
– gotta
– tendinite.

La manifestazione principale di questo disturbo è rappresentata dalla modificazione di volume dell’articolazione, che appare gonfia e spesso arrossata.
Inoltre si nota un’ipertermia localizzata con un versamento articolare (accumulo di liquido all’interno dell’articolazione).

Come conseguenza di tale situazione, si possono verificare sintomi correlati di questo tipo:
– rigidità dell’articolazione;
– affaticamento funzionale;
– debolezza muscolare
– riduzione della sensibilità cutanea
– formicolio (parestesia)
– prurito e pizzicore
– sensazione di bruciore.

Il dolore articolare può presentarsi in maniera sporadica oppure ricorrente, quando si manifesta periodicamente ed ha una tendenza a cronicizzarsi.
Per diagnosticare correttamente la presenza di una patologia di questo tipo, è consigliabile rivolgersi al reumatologo, un medico specialista la cui attività professionale si completa con quella dell’ortopedico e del fisiatra.

Per stabilire l’origine del dolore articolare, è necessario indagare sulla storia clinica personale del paziente, raccogliendo i dati anamnestici relativi a tutto il periodo della malattia.
Inoltre, lo specialista deve procedere con un esame obiettivo, che ha lo scopo di caratterizzare il tipo di dolore articolare e la sua localizzazione.

In alcuni casi vengono richieste indagini cliniche come l’ecografia, la radiografia o la risonanza magnetica.
Per completare il quadro diagnostico sono necessarie approfondite analisi del sangue comprendenti il Reuma Test, la velocità di eritrosedimentazione e il titolo antistreptolisinico, oltre ad un esame completo dell’urina.

Terapia del dolore articolare

Dopo avere identificato il tipo di dolore articolare, le cause scatenanti e la natura dei sintomi, è possibile impostare uno schema terapeutico che non sempre sortisce effetti benefici.
Infatti, trattandosi di un disturbo a componente multifattoriale, il dolore articolare richiede terapie estremamente complesse e mirate alle singole componenti patologiche.

Non tutte le condizioni eziologiche che sono all’origine dei dolori articolari possono essere curate, in quanto, trattandosi di processi degenerativi, non sono in grado di guarire, ma riescono soltanto ad essere tenute sotto controllo oppure alleviate per la componente dolorifica.

I farmaci maggiormente utilizzati per questi disturbi sono antinfiammatori per uso topico; si tratta di creme, gel e pomate a base di FANS, che vengono applicati localmente sulla zona infiammata.
Nella fase acuta il trattamento può prevedere l’assunzione di farmaci sistemici, sempre di tipo antinfiammatorio, che, nei casi particolarmente gravi, può avvalersi anche dell’impiego di cortisonici.

Se viene interessata la componente muscolare, di solito si usano principi attivi miorilassanti, sia per uso topico che per via iniettiva.

Le infiltrazioni con cortisone trovano largo impiego per i dolori articolari al gomito o al ginocchio, e devono essere limitate a brevi periodi di tempo per evitare dannosi effetti collaterali.

L’acido ialuronico è un trattamento che attualmente riscuote il consenso unanime poiché è in grado di attenuare efficacemente la sintomatologia dolorosa senza provocare effetti collaterali.
Trattandosi di una sostanza di origine naturale, l’acido ialuronico è di solito ben tollerato e garantisce la lubrificazione dei tessuti cartilaginei usurati dai processi di invecchiamento cellulare.

La terapia medica prevede l’impiego di massaggi, ultrasuoni o laser, che possono essere affiancati dall’assunzione di medicinali antinfiammatori.

Il riposo a letto è un rimedio molto semplice ma anche estremamente efficace, poiché non caricare le articolazioni doloranti ed infiammate è il primo passo per favorire la loro guarigione.

Limone contro i dolori articolari

Un rimedio naturale per curare il dolore alle articolazioni è rappresentato dal limone, che viene impiegato sia sotto forma di succo che come scorza grattugiata.
Grazie all’elevato contenuto di vitamina C, questo frutto è in grado di rinforzare l’apparato immunitario, stimolando la sintesi di linfociti e macrofagi.

Per il suo potere alcalinizzante, il limone agisce come efficace agente disintossicante, potenziando l’eliminazione delle tossine tramite diuresi.
Dotato di un elevato potere antiossidante contro i radicali liberi, contribuisce a rallentare i processi di invecchiamento cellulare, preservando la salute dei tessuti, tra cui quelli cartilaginei delle articolazioni.

Dalla scorza del limone si ottiene l’olio essenziale di citronella, che viene impiegato efficacemente per uso topico nella realizzazione di massaggi contro il dolore articolare.

L’olio etereo di fellandrene esplica un’azione rilassante ed antinfiammatoria, utilissima per lenire il dolore alle articolazioni, soprattutto in quanto minimizza il rischio di usura delle superfici cartilaginee adiacenti.

Grazie all’elevata concentrazione di ferro, calcio e potassio, la scorza del limone contribuisce a rinforzare il tessuto osseo e la salute delle articolazioni.

Un rimedio particolarmente valido a base di limone per eliminare i dolori articolari, si ottiene combinando questo elemento con foglie di eucalipto ed olio extravergine di oliva.
Lasciando macerare la scorza di due grandi limoni in olio di oliva contenente foglie di eucalipto sminuzzate, si ottiene un preparato con cui intridere una benda da applicare sull’articolazione dolorante.
Dopo avere ricoperto il tutto con un panno di lana, si lascia riposare per tutta la notte, ripetendo il trattamento per tre volte alla settimana.
Dopo poco tempo il dolore articolare diminuisce la sua intensità fino a scomparire.

Utilizzando la scorza di limone per realizzare una deliziosa bevanda antinfiammatoria, si ottiene un preparato efficacissimo per eliminare il dolore articolare.
È sufficiente fare bollire un litro d’acqua con la scorza di due limoni, aggiungendo successivamente anche il loro succo; dopo avere addolcito la bevanda con un cucchiaio di miele, si ottiene un preparato con efficace azione antinfiammatoria ed antidolorifica.

Grazie all’elevata concentrazione di flavonoidi e di acido citrico, la scorza di limone è dotata di proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie, indispensabili per stimolare la produzione di collagene, necessario per mantenere in buona salute le articolazioni.

La scorza di limone contiene inoltre acido malico, acido formico e fellandrene, principi attivi particolarmente ricchi di molecole antiossidanti ed antinfiammatorie.

Gli oli essenziali volatili della scorza di limone contribuiscono ad eliminare il dolore articolare in quanto aiutano il rilassamento delle pareti muscolari dei vasi sanguigni, aumentando il flusso di sangue alle articolazioni e quindi la loro ossigenazione.

Inoltre, gli aromi estremamente concentrati delle essenze estratte dalla buccia del limone, agiscono anche diminuendo le manifestazioni di arrossamento e di ipertermia delle articolazioni dolenti, grazie al loro meccanismo d’azione riequilibrante sul metabolismo cellulare e sul ricambio idrico.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

2 Comments

  1. emanuele 2 Luglio 2017
  2. valter 19 Febbraio 2018

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.