10 rimedi naturali per l’infiammazione dei polmoni

Sono davvero tanti i motivi per cui i polmoni si infiammano e lo scopo di questo articolo è vedere quali sono i rimedi naturali per le infiammazioni ai polmoni che possono aiutarvi a pulirli e si rivelano utili anche qual’ora stiate prendendo farmaci per questo scopo. Molte sono le cose che dovete sapere in merito. Per esempio, le cause quali sono? Inoltre quali sintomi si manifestano per colpa di questo tipo di infiammazione? Affrontiamo tutto questo nel corso dell’articolo.

Seguici su Instagram

Il corpo umano può essere soggetto a numerosi disturbi ed ecco perché ha bisogno di molte attenzioni. Si dice “prevenire è meglio che curare” ed è proprio vero sapete? Infatti non poteva esserci un proverbio più veritiero di questo. Ma vediamo per il momento alcune delle cause.

Infiammazioni ai polmoni: alcune delle cause più note

Mangiate bene, riguardate quindi l’alimentazione e cercate di essere il meno sedentari possibili. Questo perché ne va della vostra salute! I polmoni, come altri organi del corpo, possono indebolirsi e avere dei problemi come appunto le infiammazioni. Le cause sono molte e adesso ne mostriamo alcune, diciamo pure le più conosciute.

  • Le sostenza chimiche. I polmoni possono essere aggrediti dagli agenti chimici. Un esempio? I “semplici” prodotti che siete abituati a usare per le pulizie di casa, quindi se utilizzate l’amoniaca o altri prodotti simili cercate di prestare la massima attenzione a entrarne il meno possibile in contatto. Potete anche impiegare le mascherine per evitare così di respirare le esalazione nocive.

  • Muffe. Sulle muffe c’è poco da dire, perché occorre davvero intervenire! Sono infatti un’altra delle cause principali che interessano le infiammazioni ai polmoni. Nelle case vecchie o con problemi di umidità la presenza della muffa è piuttosto ricorrente. Le soluzioni sono fare dei trattamenti costosi, oppure cambiare casa.

  • Fumo. Sfortunatamente la lista è ancora lunga e come potete vedere qui affrontiamo un tasto un po’ dolente, il fumo di sigaretta. Smettere di fumare, questa è la regola universale a cui tutti i fumatori devono attenersi per riuscire a ripulire i polmoni. Tuttavia, il vizio del fumo è forte e difficile da mandare via e colpisce moltissime persone in tutto il mondo. Senza stare a citare tutti i problemi che sono annessi al fumo. Vi ricordiamo che se avete una infiammazione ai polmoni non è affatto indicata (come non lo è mai) la sigaretta e come prima cosa dovete perciò salutarla.

  • Smog. Il “caro smog” un nemico che sta distruggendo il pianeta e noi stessi. I veicoli a motore rilasciano lo smog e questo causa innumerevoli disturbi tra cui l’infiammazione dei polmoni. Dovete prestare quindi attenzione e cercare di tenere il corpo più in salute possibile. Un consiglio? Se vi dovete allenare, fatelo lontano dalla città e non nel suo centro dove macchine, motorini e autobus sono li a inquinare.

I polmoni infiammati quali sintomi possono dare?

La premessa è questa, se avvertite uno dei sintomi (specialmente protratti nel tempo) che fra poco andiamo a vedere vi conviene sentire uno specialista. Non dimenticatevi che un disturbo non può essere ignorato, altrimenti il rischio è che questo diventi una cosa ancora più seria. Inoltre i polmoni sono organi importantissimi e quindi devono funzionare correttamente, per cui al minimo segnale di malessere o fastidio prendete pure il telefono e componente il numero del vostro medico curante. Ecco alcune conseguenze inerenti: diagnosticate.

  • Tosse Facile da scambiare come sintomo influenzale ma può appunto essere una conseguenza di un’infiammazione ai polmoni.

  • Asma. Condizione seria e da non sottovalutare. Infatti dovete subito interpellare il medico per capire come comportarvi e quali farmaci possono esservi utili.

  • Allergie. Non è insolito che un’allergia sia causa da un’infiammazione ai polmoni. Qui sarà il medico a capire come comportarsi e quale soluzione consigliarvi.

  • Dolore toracico. Il dolore toracico può avere davvero tante cause, tra queste l’infiammazione dei polmoni.

  • Difficoltà a respirare. Quando il problema ha un certo peso si possono creare anche tali disagi. Una difficoltà respiratoria può essere molto pericolosa e quindi è bene passare al contrattacco con farmaci o altro, ma non dovete essere voi a fare la diagnosi. Occorre sempre che sia il medico a valutare la situazione.

  • Polvere. La polvere è ovunque, ecco perché dovete cercare di tenere l’ambiente di casa (ritenuto più inquinato di quello esterno) pulito. Camera da letto, cucina, salotto, bagno etc. Ricordatevi di utilizzare i panni (per spolverare) che attirano la polvere e di sfruttare quanto più possibile l’aspirapolvere. Questo perché l’infiammazione ai polmoni è dura da mandare via quando è lo stesso ambiente domestico a giocare a vostro sfavore.

    Seguici su Instagram

10 rimedi naturali per l’infiammazione ai polmoni

  1. Pulire la casa o l’ufficio

    Cominciate dalle pulizie, queste sono fondamentali per aiutarvi nella lotta contro l’infiammazione polmonare. Dovete quindi rimanere in luoghi più puliti, dove la polvere è quindi ridotta al minimo.

  2. Ricambio d’aria

    Aprire le finestre 10 o 20 minuti al giorno è una cosa normale, in questo modo c’è un ricambio dell’aria nell’ambiente. Ma se siete stati colpiti da un’infezione che riguarda i polmoni, anche lasciare le finestre aperte 1 ora non è affatto una cosa sbagliata. È necessario quindi arieggiare la casa o l’ufficio e allo stesso tempo (come avete visto nel punto precedente) tenere tutto pulito.

  3. Non fumare

    Non è un consiglio ma più un’azione che tutti dovrebbero fare. Magari se siete fumatori questa è l’occasione buona per farla finita con il tabacco. Decidete voi cosa è più importante.

  4. Non entrate in contatto con le sostanze tossiche

    I prodotti per la pulizia sono tutti realizzati in laboratorio e sono composti da sostanze dannose per la salute. In presenza del problema dovete assolutamente evitare il contatto e utilizzare sempre le opportune precauzioni.

  5. Suffumigi

    Vi serviranno per trarre sollievo e avere così un aiuto dal settore dei rimedi naturali. Potete impiegare gli oli essenziali, i quali hanno numerose proprietà utili. La menta piperita per esempio è espettorante, antinfiammatia e non solo. Per realizzarli vi occorre solo una bacinella (o pentola) con dell’acqua bollente e alcune gocce dell’olio che avete selezionato. Ricordatevi anche di coprirvi il capo con di uno asciugamano mentre eseguite i respiri profondi.

  6. Aiutatevi con l’essenze

    Gli oli essenziali non sono impiegati solamente per effettuare dei suffumigi! Questi prodotti trovano utilizzo anche per fare i massaggi, come alleati in aromaterapia e non solo. Chiedete al vostro erborista di fiducia, sicuramente vi suggerità un’olio adatto a voi. Il Tea Tree Oil è piuttosto noto comunque.

  7. Alimentazione

    Sia come cura che come forma di prevenzione, l’alimentazione è tutto. Ovvero, potete mangiare alimenti ricchi di vitamine e minerali, così che il corpo sia in ottima forma e possa anche impedire a numerosi disturbi di continuare a importunarvi o debilitarvi. Ricordate che la vitamina C è un asso nella manica, in quanto sostanza che potenzia il sistema immunitario. Un medico nutrizionista può calzare a pennello in tali circostanze, specie se avete bisogno di un piano alimentare ottimo e quindi equilibrato.

  8. Dormire

    Non penserete mica che il dormire non influenzi sulle vostre condizioni fisiche? Il corpo umano deve appunto dormire ore sufficienti durante la notte. Altrimenti sarà più vulnerabile. Questo sono i medici a confermarlo. Vi basta sapere che anche il periodo di convelescenza dura meno quando il corpo ha riposato.

  9. Evita di stare troppo a lungo nelle zone inquinate

    L’inquinamento è una triste realtà, ci sono infatti città dove la sua concentrazione è a livelli allarmanti. Ecco perché dovete sempre essere informati e se abitate proprio in zone ad alto rischio. Avete due opzioni, indossare delle mascherine (naturalmente non quando siete in casa vostra) oppure decidere di installare un sistema che possa filtrare l’aria. Così che in casa non vi sia l’inquinamento che arriva dall’esterno.

  10. Integratori

    Consumate integratori di vitamine e sali minerali, questi possono rendervi più forti verso malattie e infezioni. Chiedete a un professionista, esponendo a quest’ultimo la vostra situazione.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Loading...

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

banner