Essere single è meglio che stare con una persona che non ti merita

Chi è single è più felice

Anche se il tasso di divorzio continua ad aumentare in Italia e nel mondo, i single di età avanzata vengono guardati con compatimento e un po’ di sospetto.

La verità è che essere single è addirittura meglio di restare con qualcuno che non merita la tua considerazione.

A sostenere questa tesi c’è anche il saggio di un sociologo di fama mondiale, Elyakim Kislev. Nel suo ultimo libro il cui titolo in traduzione suona come “Felice Singletudine”, il sociologo e professor Kislev esamina le ragioni che contribuiscono a fare dei single una categoria in rapida crescita. La tesi a cui giunge è che coloro che non hanno un partner non sono affatto le persone depresse che molti di noi immaginano.

Paura di restare senza partner

Questo libro dà ragione a quanti sperimentano che essere single non è poi tutta questa gran sventura, perlomeno quando il tuo partner non ti considera per quello che sei. Sembra una cosa da niente, ma quante sono le donne che restano con qualcuno pur di avere una storia, anche se nel loro intimo non si sentono accettate?

Al timore di non trovare un partner è stato dato persino un nome: anuptofobia. Forse è anche questa paura a giocare un ruolo importante quando capisci che il tuo partner ti fa sentire triste e tuttavia non riesci a mettere fine alla relazione. Se ti tratta come una seconda scelta e non ti dà l’attenzione che ritieni di meritare, ebbene forse è arrivato il momento di lasciar perdere. In fondo la singletudine potrebbe apportare notevoli benefici, a detta di noti sociologi.

Continua critica delle stranezze

Non è facile però capire se il tuo partner ti sta dando l’attenzione che meriti e se forse è il caso di cercare qualcun altro che sia entusiasta di passare del tempo con te. Uno dei segni che dovrebbero farti dubitare di una relazione ha a che fare con l’accettazone dei difetti. Se il tuo partner critica continuamente le tue stranezze e le debolezze, se cioè ti dà addosso senza accettarle per quel che sono, allora forse sei davanti a un campanello d’allarme. In fondo le nostre piccole manie possono essere ineliminabili, ma non ci definiscono completamente.

Nessuna carineria

Un’altra spia che dovrebbe metterti in allerta riguarda l’accettazione del tuo valore da parte del partner. Se la persona con cui hai una relazione tende a sminuire le tue qualità e anzi si dice convinto che non ce la farai a raggiungere un certo obiettivo, a superare un esame, forse non ti merita veramente. Se hai a che fare con un partner che non ti dice carinerie e per esempio non si complimenta per il tuo aspetto fisico o per le attività che stai portando avanti, le probabilità che questa persona non faccia al caso tuo sono purtroppo molto alte.

Svuotamento emotivo e fisico

Chi ha un rapporto sentimentale con la persona giusta, è difficile che si senta svuotato mentalmente e anzi riesce a dare nuova linfa alla relazione nel momento in cui si presentano piccole crisi. Se al contrario sei costantemente in preda a uno stato di impotenza e sei emotivamente esausto, allora forse il tuo partner sta dissipando le tue energie fisiche e mentali. Se questo periodo di stress emotivo si trascina già da un bel pezzo, sei dinanzi a un chiaro segno che le cose non funzionano.

Quando sei certo di non essere in cima alle priorità del tuo partner, quando non sei apprezzato per quel che fai e sei, quando senti che qualcuno stia letteralmente succhiando le tue energie emotive e fisiche, ecco il momento per valutare l’ipotesi di essere single.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.