Tutti i benefici del miso e come prepararlo

In Cina e in Giappone va tanto un condimento salutare che prende il nome di miso. Pensate che in oriente viene consumato da millenni. Anche in Italia si sente parlare di questo miso, anche se da molto meno tempo. Ma cos’è e quali sono i suoi benefici nella dieta? Capiamo poco alla volta di costa parliamo e appunto cosa concede questo alimento al corpo umano. Inoltre vediamo come preparare il miso in casa.

Miso: cos’è

Il miso è un condimento, ed è la soia gialla l’alimento che viene utilizzato per la sua estrazione. Vengono impiegati i suoi semi. È popolare in Oriente, specialmente in Cina, Giappone e Corea. Si tratta di un concentrato di buone sostanze, il suo consumo è appunto indicato per il corpo. Nel miso potete trovare altri ingredienti aggiunti, ricordiamo l’orzo, il miglio, la segale etc. Il miso tradotto è “fonte di sapore” e proprio per questo trova uso come insaporitore.

Questo perchè il suo gusto è deciso e salato. Comunque considerate che in base alla stagionatura, la composizione e la qualità cambia un po’ sia il gusto che l’odore. Potete impiegare il miso all’interno di patè, biscotti, salse e zuppe. Molto famosa in Giappone per esempio è la suppa di miso, è un ingrediente fondamentale anche nel ramen.

Il miso non è solo un condimento, il miso è un alleato per il corpo. Gli sono attribuiti infatti tanti benefici. Vediamo quali sono riportandoli nell’elenco qui sotto:

  1. Flora batterica

    Il miso è utile per equilibrare la flora batterica, quindi viene assunto per regolarla e portare benefici a livello intestinale. È quindi ottimo per chi mangia sano o comunque ha la flora batterica alterata e vuole intervenire in modo naturale. Ripristina quindi i livelli riportando tutto alla normalità. Questo particolare effetto è dovuto ai suoi fermenti lattici vivi che sono molto apprezzati.

  2. Sali minerali

    Mangiare miso significa fare scorte di sali minerali. Per questo è indicato sempre! Tra gli elementi più concentrati potete trovare il magnesio, il calcio e il sodio. Praticamente è una sorta di integratore minerale. Quindi lo potete assumere come alleato per la mente ma anche per le ossa e i denti.

  3. Immunostimolante

    Aumenta le difese del sistema immunitario. Questo è un effetto importante perché vi protegge continuamente da virus e batteri. Un calo delle difese immunitarie vi porta ad avere febbre, mal di gola, naso chiuso, spossatezza fisica etc.

    Tutti gli ingredienti che compongono il miso sono appunto utili per il sistema immunitario vista la presenza di vitamine e altre sostanze ottime.

  4. Sistema nervoso

    Sostiene il sistema nervoso ed è d’aiuto contro lo stress. Cereali e legumi sono appunto cibi sani e che fanno bene sia alla mente che al corpo. Mangiare miso è un’ottima cosa per combattere e prevenire anche la spossatezza mentale. Ovvio che dovete anche mangiare bene e fare un qualche tipo di attività che vi possa dare modo di essere felici e annientare le tensioni.

  5. Tonico

    In Cina e in Giappone è consumato per tradizione ma anche perché fa bene. In particolare pare essere un tonico per l’intero organismo. Ciò lo ritiene un prodotto “super-food”. Ricordatevi quindi d’integrarlo ma senza eccedere con le quantità. Una scodella è sufficiente per ottenere tutti i suoi nutrienti che ricordiamo sono presenti in grandi quantità. Ci riferiamo alle vitamine, i sali minerali, gli aminoacidi etc.

  6. Antinfiammatorio

    Si rivela anche un antinfiammatorio. Questo alimento è adatto per il sistema immunitario, quanto per il mal di schiena o l’apparato urinario. Le proprietà antinfiammatorie che concede sono note da moltissimo tempo. Questo infatti ci riporta al punto cinque, dove diciamo che è un tonico per tutto il corpo.

  7. Diuretico

    Sprigiona anche un effetto diuretico e depurativo che permette al vostro corpo di liberarsi da sostanze dannose. Quindi scorie e tossine in particolare. Vi basta integrarlo anche poche volte a settimana. Vi ricordiamo che il miso è conosciuto e messo in tavola da millenni anche per i suoi benefici.

  8. Radicali liberi

    Protegge le cellule dall’attacco dei radicali liberi, gli stessi che possono causare la comparsa di malattie degenerative. Il miso è appunto un alimento sano e indicato da molti medici nutrizionisti. Per via dei suoi numerosi benefici, alcuni affermano che è più facile elencare cosa non offre al corpo, rispetto a cosa in realtà è capace di donare il miso.

Come si prepara il miso?

Mettiamo subito le mani avanti, il miso in casa non è facile da fare! Vogliamo comunque spiegarvi come si realizza, anche per farvi capire il procedimento e tutto il lavoro che c’è dietro. Se volete cimentarvi, sappiate che serve molta pazienza.

Per realizzare il miso dovete partire dai semi di soia. Quindi dovete prima lasciarli in acqua per farli ammollare. Dopo devono essere cotti. Il prossimo passaggio consiste nell’integrare il koji. Dovete scolare il tutto e dopo frullate il composto e unire il sale. Il tutto deve restare insieme e senza essere utilizzato da un tempo minimo di 3 mesi a 6 mesi. La ricetta vera viene pressato dentro delle botti e lasciato a fermentare fino a 2 anni. Questo mentre è in acqua salata.

Vi ricordiamo una cosa importante, avete presente il rischio nel fare una marmellata fatta in casa? Con il miso i problemi possono essere gli stessi se non appunto anche peggio. Con questo vi invitiamo ad avere la massima prudenza, le intossicazioni alimentari possono essere un serio rischio se non lo realizzate nel modo più corretto. È bene perciò affidarsi ai rivenditori, lo si trova anche in polvere.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

2 Comments

  1. Gianluca Masala 17 Giugno 2015
    • STEFANO 9 Maggio 2017

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.