Alito cattivo: cause e rimedi naturali per combatterlo

L‘alito cattivo o alitosi è un disturbo comune interessa persone di qualsiasi età, anche se comunque è frequente soprattutto tra gli individui maturi.

Chi ne soffre spesso non se ne rende conto fino a quando qualcuno, spesso con parole poco gradite, glielo fa notare. Una volta presa la consapevolezza del problema ecco che subentrano una serie di problematiche a livello sociale che portano spesso la persona a chiudersi e allontanarsi dagli altri.

Da non confondere però con l’alitofobia, cioè coloro che pensano di soffrire di una forte alitosi e perciò si isolano, pur non essendoci niente di strano nel loro alito.

Loading...

Il problema dell’alitosi non è qualcosa che accompagna la persona lungo tutta la sua vita ma può essere combattuta. Anche perché stando alle statistiche, circa il 50% delle persone ne ha sofferto o ne soffre e nel 90% dei casi la causa è sempre la stessa, una scarsa igiene orale. Capite bene che parlare dei rimedi naturali è si utile, però occorre prima entrare nel vivo delle cause scatenanti. Una volta comprese e individuate, agire diventa molto più facile.

Cause dell’alito cattivo

  • Il 90% delle volte la causa è la scarsa igiene orale. Occorre quindi lavarsi i denti frequentemente e rivolgersi al dentista per una periodica pulizia orale. Lavandosi poco o male i denti favorisce l’accumulo dei residui di cibo, il quale viene poi trasformato in batteri che a loro volta diventano placca maleodorante.
  • Anche la bocca secca può provocare il fenomeno dell’alito cattivo. Perciò occorre intervenire con una maggiore idratazione.
  • Alcune patologie o malattie possono avere come sintomo l’alitosi. In questo caso superato il problema (quando possibile), ecco che l’alitosi va via. Per esempio in caso di bronchite e tonsillite si presenta l’alito cattivo, ma anche nel caso di reflusso gastroesofageo oppure malattie sistemiche come le disfunzioni epatiche, renali o il diabete.
  • C’è poi da considerare gli alimenti consumati. Può provocare alitosi in alcuni individui il consumo di latte, cipolla, aglio, zucchero, caffè.
  • Alcuni farmaci possono darlo come effetto collaterale, per esempio la chemioterapia.

Ci sono poi vari tipi di fattori di rischio o meglio, cose che peggiorano o incentivano la comparsa del problema. La presenza di carie per esempio, delle infezioni locali come la candida orale, la poca salivazione, lo stress, l’abuso di alcol e di tabacco. In particolar modo il fumo è una causa molto importante ma, sempre parlando soltanto della bocca, provoca molti altri problemi come gengive irritate, scarso senso del gusto, denti macchiati etc.

12 rimedi naturali contro alitosi

  1. Bere un bicchiere d’acqua ogni due ore

    L’acqua è il primo rimedio naturale contro l’alito cattivo che vi consiglio. L’acqua infatti contrasta la formazione dei batteri e aiuta a eliminare le tossine. Dovete bere un bicchiere d’acqua ogni due ore per ottenere effetti benefici. Inoltre è utile se soffrite di reflusso gastroesofageo ma anche se avete problemi intestinali. In questo caso vi suggerisco di bere un bicchiere d’acqua tiepida, specialmente la mattina appena svegli e prima di fare colazione.
  2. Collutorio con essenza di menta

    Nel corso di questo post trovate diversi collutori naturali. Sappiate che a differenza di quelli che siete abituati a utilizzare non sono aggressivi e possono darvi degli ottimi risultati. L‘essenza di menta piperita per esempio contrasta i batteri e allo stesso tempo dona un odore gradevole. Potete mettere una goccia di essenza in un bicchiere d’acqua tiepida e usarla per fare gli sciacqui dopo che vi siete lavati i denti.
  3. Infuso di chiodi di garofano

    I chiodi di garofano sono un rimedio naturale molto apprezzato, soprattutto quando si tratta di dover eliminare i germi cattivi. Hanno un’azione antibatterica e annullano l’odore di pasti troppo pesanti, come quelli a base di aglio.

    Potete usare i chiodi di garofano sia per realizzare una tisana da bere, sia per realizzare un collutorio. In entrambi i casi il procedimento che dovete seguire è lo stesso. Mettere a bollire l’acqua, quando raggiunge la temperatura versateci dentro 1 cucchiaino di chiodi di garofano per ogni bicchiere d’acqua e spegnete il fuoco. Lasciate agire per alcuni minuti. Se volete bere la tisana aspettate che raggiunga una temperatura gradevole. Se invece volete usarla come collutorio aspettate che raffreddi.

  4. Succo o collutorio di aloe vera

    L’aloe vera è una pianta dai molteplici utilizzi. Il suo gel viene usato per esempio per la realizzazione di dentifrici, dall’azione sia sbiancante che protettiva. Il succo di aloe vera può essere usato sia come collutorio che da bere e agisce sempre come antibatterico. Vi ricordo che l’uso interno dell’aloe vera è sconsigliato se non è stata prima trattata in modo da rimuovere l’aloina.
  5. Limitare alcuni alimenti

    Esistono alcuni alimenti controindicati in caso di alitosi. Sicuramente ci sono i più scontati, cioè l’aglio e la cipolla. Anche i porri e il curry però non sono di aiuto, ma anche il caffè, i formaggi, vari tipi di salse e la carne. L’alcol allo stesso modo può favorire la comparsa di alito cattivo. Uguale per peperoni e cavoli.
  6. Yogurt naturale

    Potete mangiare lo yogurt naturale con probiotici per ottenere miglioramenti. I fermenti vivi contenuti in questo alimento regola il pH della bocca e riduce i batteri nella bocca. Migliora anche la digestione e questo permette di ottenere benefici sotto ogni punto di vista. Potete mangiare un vasetto do yogurt naturale al giorno.
  7. Corretta igiene orale

    La corretta igiene orale è importantissima. Dovete prendere l’abitudine di andare ogni 6 mesi dal dentista per un controllo periodico e per fare la pulizia dei denti. Inoltre occorre che la pulizia domestica sia costante ed effettuata correttamente. Dovete lavare bene i denti tre volte al giorno, usando uno spazzolino idoneo alle vostre gengive e imparando ad usare il filo interdentale.
  8. Meno stress

    Come ho accennato nelle cause, anche lo stress può favorire la comparsa dell’alitosi. Perciò se iniziate a gestire meglio lo stress potete ottenere risultati buoni anche nei confronti dell’alito cattivo. Secondo uno studio condotto di recente su uomini giovani con un’igiene orale buona e in salute, ma afflitti dallo stress, questo può contribuire a far formare composti volatili nella bocca i quali sono poi responsabili di cattivo odore. Per gestire lo stress potete iniziare a praticare sport per esempio, ma anche meditazione e yoga.
  9. Collutorio naturale a base di prezzemolo

    Il prezzemolo fresco potete utilizzarlo per realizzare un decotto. Poi lo impiegate dopo esservi lavati i denti come collutorio naturale. Portate a bollire l’acqua insieme a dei rametti di prezzemolo. Dopo 10 minuti di cottura spegnete, lasciare raffreddare e usatelo.
  10. Decotto alla menta

    Un altro rimedio naturale è il decotto alla menta piperita. La menta è la pianta rinfrescante per eccellenza e possiede un ottimo odore. Mettete un bicchiere d’acqua sul fuoco e aggiungeteci subito un cucchiaio di menta piperita. Portate a ebollizione e lasciate cuocere per 10 minuti. Potete berla dopo ogni pasto così da rinfrescare l’alito.
  11. Corretta pulizia della lingua

    Nella pulizia orale rientra anche la pulizia della lingua. Spesso però viene sottovalutata e non curata. Un buon modo per pulirla è sicuramente l’uso del nettilingua, un piccolo strumento che va a rimuovere dalla lingua i residui di cibo e i batteri. Volendo per ottenere lo stesso effetto potete utilizzare uno spazzolino dalle setole morbidissime.
  12. Olio essenziale di tea tree

    L’olio essenziale di tea tree è conosciuto da sempre per il suo effetto battericida. Proprio per questo motivo aiuta a combattere l’alito cattivo. Potete usarlo in due modi. O mettete una goccia sul vostro spazzolino con il dentifricio e vi lavate i denti così, oppure potete usarlo come collutorio. Mettete in un bicchiere d’acqua una o due gocce di essenza di tea tree e fate gli sciacqui.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Loading...

2 Comments

  1. sauro 25 Dicembre 2016
  2. Consuelo 27 Dicembre 2016

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA

"Come preparare gli Incensi Sciamanici per eliminare stress ed energie negative da ogni ambiente"

DOWNLOAD NOW